testata per la stampa della pagina

Emergenze

Emergenza Emilia Romagna 2012

 
Volontari CRI trasportano un ferito in barella

A seguito del terremoto che ha colpito l’Emilia Romagna due anni fa, che ha causato  numerose vittime ed ingenti danni ad edifici, patrimonio artistico e attività produttive, la Croce Rossa Italiana ha coordinato le operazioni di supporto attraverso l’attivazione immediata della Sala Operativa Nazionale.
La Croce Rossa Italiana ha subito avviato una raccolta fondi per le attività di assistenza e soccorso alla popolazione colpita dal terribile sisma e, grazie alla generosità dei nostri donatori, è stata raccolta una somma pari ad € 1.724.491,37 (al 19 settembre 2014). Tale somma ha permesso ai Comitati CRI e alle Amministrazioni Locali la predisposizione e la realizzazione di progetti finalizzati al recupero di strutture e servizi per la popolazione (ad es: realizzazione di microresidenze per anziani; ristrutturazione di servizi semiresidenziali per anziani; realizzazione di scuole primarie; ricostruzione di scuole materne; borse di studio; acquisto di materiale didattico, automezzi CRI, tensostrutture protezione civile, defibrillatori per le scuole e il ripristino di un campo sportivo).

 
 

Notizie

 
 

 

Rendicontazione e Accountability

 

 
Accedia alla pagina "Cosa fare in caso di terremoto?".

Cosa fare in caso di terremoto?

L'informazione ti può salvare la vita, sapere cosa fare in caso di sisma consente di adottare comportamenti al sicuri. Ecco le 10 regole chiave da conoscere e diffondere tratte dal sito del Dipartimento di Protezione Civile.

 
 

 
 
 

La Croce Rossa Italiana ringrazia coloro che contribuiscono a sostenere le iniziative a favore delle popolazioni colpite dal sisma dell'Emilia:

 
Loghi Fiat, Iveco, FPT
Loghi Danone e G Sport
 
Loghi Fiat, Iveco, FPT
Loghi Crédit Agricole, Samsung, Amazon
 
Loghi Nissan, Sisal, easyJet
 
Loghi Il gioco del lotto, Allianz