Croce Rossa Italiana - Testata per la stampa

Sisma, la ricognizione di CRI nelle Marche: a Muccia, Comunanza e Camerino per rafforzare resilienza e ricostruire

 
Lisa Fantozzi, project manager di Croce Rossa Italia per la ricostruzione in Centro Italia, in visita nelle Marche
 

Analisi dei bisogni, incontri istituzionali e i primi progetti di ricostruzione che diventano sempre più concreti. Lunedì 9 gennaio la project manager di CRI per la ricostruzione del Centro Italia, Lisa Fantozzi, ha visitato alcune delle aree terremotate nelle Marche per una ricognizione e per stabilire e coordinare alcuni dei progetti di Croce Rossa per le popolazioni colpite dal sisma.

Prima tappa Muccia (Mc): mille abitanti quasi spariti dal borgo che al 90% è inagibile. Il sindaco, insieme a Lisa Fantozzi, ai rappresentanti del Comune, Carabinieri e al Presidente CRI di Camerino Gianfranco Broglia, hanno potuto constatare crolli e inagibilità del paese in provincia di Macerata, entrando nella zona rossa. L’edificio più colpito è stato l’asilo comunale, quasi crollato del tutto, che ospitava circa 20 bambini della zona. Oggi alcuni di loro, circa una decina, hanno ricominciato ad andare a scuola grazie allo spostamento dell’asilo in una struttura di Croce Rossa, donata alla città di Muccia dopo il terremoto del 1997.

 
 
Dopo il terremoto che ha colpito il Centro italia il comune di Muccia nelle Marche è per il 90% inagibileTra gli edifici più colpiti dal terremoto nel comune di Muccia, nelle Marche, c'è l'asiloLa project manager di Croce Rossa Italiana per la ricostruzione in centro Italia durante la ricognizione dei comuni delle marche, coperti dalla neve
 
 

Nel pomeriggio a Comunanza, provincia di Ascoli Piceno, altri incontri istituzionali con le istituzioni. Per la costruzione di un progetto ambizioso che permetterà offrire servizi non solo ai cittadini ma che sarà certamente un modello per altri piccoli paesi e rafforzerà la rete di volontariato.

 
 
Ricostruzione Centro Italia: a Comunanza, provincia di Ascoli Piceno, Croce Rossa incontra le istituzioni per un progetto ambizioso che permetterà offrire servizi non solo ai cittadini ma che sarà certamente un modello per altri piccoli paesiLa ricognizione di Croce Rossa nelle Marche per analizzare i bisogni e lavorare sui progetti di ricostruzione
 
 

Nella due giorni della visita della project manager Fantozzi sono previste per il 10 gennaio altri incontri: da Camerino a Visso, passando per l’Umbria e il Lazio, altre due regioni molto colpite dallo sciame sismico iniziato ad agosto durante il terremoto di Amatrice e ancora in atto con piccole scosse che peggiorano quanto già fatto dai sisma del 26 e 30 ottobre 2016.

Chiudi la versione stampabile della pagina e ritorna al sito