testata per la stampa della pagina

Sociale

Buone prassi e comuni strategie per la tutela delle persone LGBT

Rappresentanti della rete Refuge ospiti della Croce Rossa, a Roma, per pianificare un toolkit di linee guida comuni per l’assistenza delle persone LGBT

 
 Buone prassi e comuni strategie per la tutela delle persone LGBT
 

Due giorni di scambi, riflessioni e condivisioni per pianificare un processo di integrazione sempre più organizzato e sistematico delle misure a tutela delle persone LGBT, vittime di discriminazione.

Terminato oggi il ciclo di incontri che ha visto protagonisti i coordinatori della casa di accoglienza Refuge LGBT di Roma e alcuni rappresentanti europei della rete Refuge, provenienti da Svizzera, Francia, Belgio, Spagna.

Nel corso degli incontri, i partecipanti hanno messo in comune esperienze e metodologie di intervento, condividendo buone pratiche e ipotesi di potenziamento futuro delle attività, partendo dagli specifici contesti operativi.

I rappresentanti della rete Refuge hanno incontrato il segretario generale della Croce Rossa Italiana, Flavio Ronzi, con il quale si è discusso della possibilità di creare un toolkit in grado di delineare linee guida comuni per l’assistenza delle persone LGBT vittime di discriminazione.

Definite, inoltre, con l’Area Progettazione della CRI le strategie future volte alla partecipazione al bando Erasmus Plus per l’integrazione lavorativa della persone LGBT. Durante la due giorni, non sono mancati anche momenti di aggregazione: su tutti la cena di ieri al Refuge LGBT, durante la quale i rappresentati europei hanno avuto modo di conoscere gli ospiti della casa di accoglienza.

 
 
Copyright © 2017 All Rights Reserved - Associazione della Croce Rossa Italiana - Via Toscana, 12 - 00187 Roma - Tel. 065510- P.I. e C.F. 13669721006
Codice Univoco Fatturazione Elettronica A4707H7