testata per la stampa della pagina

Sviluppo

12 Maggio. Gli auguri del Presidente Francesco Rocca alle mamme-volontarie della Croce Rossa

 
 

Noi non veniamo dalle stelle o dai fiori. Siamo sopravvissuti per l'umana compassione e per le cure di nostra madre. Questa è la nostra principale natura. William Shakespeare

Le stelle e i fiori non sono nulla in confronto all’amore materno, quanto di più vicino alla spinta umanitaria che ci guida, l’incarnazione dei nostri 7 Principi, perché la matrice è la stessa: il livello più alto e nobile dell’amore, quello con la “A” maiuscola. La complessità, la meraviglia e la bellezza della maternità non possono essere descritte pienamente, ma meritano di essere celebrate. Approfitto, perciò, di questa Festa, per estendere a tutte le mamme del mondo i miei auguri e, in particolare, per parlare delle nostre specialissime mamme-volontarie.

La straordinarietà di queste ultime

Le donne riescono straordinariamente a conciliare gli impegni personali, professionali e familiari. Grazie alla tenacia e la forza che le contraddistinguono, riescono a fare tutto. E già la cosa ha del miracoloso. Ecco perché ancora più incredibile è il tempo che le mamme della Croce Rossa riescono a dedicare ai più vulnerabili. Sono un esempio da seguire, la speranza concreta per un futuro migliore.

Le donne-madri di Castiglione

Sin dalla sua origine, il volto della della Croce Rossa è determinato dallo spirito di abnegazione delle madri di Castiglione, narrato dallo stesso Henry Dunant nel “Souvenir di Solferino”: donne che non hanno avuto esitazioni nell’intervenire in soccorso di migliaia di feriti, senza badare all’uniforme che indossavano, trattando tutti non solo come “fratelli”, ma come “figli” e sublimando ancora di più la loro maternità, divenuta simbolo di pura Umanità.

Grazie a nome di tutta la Croce Rossa

Da allora nulla è cambiato. Ancora oggi le mamme-volontarie sono in prima linea in tutte le aree di intervento della Croce Rossa. Dalle grandi emergenze alle missioni internazionali e nei porti, pronte a consolare tutti i bambini come fossero i loro. Attive nel primo soccorso, nelle corsie degli ospedali, vicine ai malati, alle persone diversamente abili, impegnate per l’inclusione sociale e molto altro ancora. Ecco perché sono estremamente orgoglioso di queste incredibili donne alle quali, a nome di tutto il Movimento, voglio dire grazie, con tutto il cuore.

Gli auguri del Presidente Francesco Rocca dal sito ufficiale www.francescorocca.eu

Copyright © 2017 All Rights Reserved - Associazione della Croce Rossa Italiana - Via Toscana, 12 - 00187 Roma - Tel. 0647591- P.I. e C.F. 13669721006
Codice Univoco Fatturazione Elettronica A4707H7