testata per la stampa della pagina

Comitato Regionale Sicilia

Salute

Caltanissetta, successo per le XII Gare Regionali di Primo Soccorso e il VI Meeting Regionale dei Giovani CRI

 
Gare Regionali di Primo Soccorso

Si è tinta di rosso, il rosso dei Volontari della Croce Rossa Italiana la città di Caltanissetta. Sabato 6 luglio scorso si è svolto l’annuale appuntamento con le Gare di Primo Soccorso e il Meeting Regionale dei Giovani CRI siciliani. La XII edizione del Memorial “Marcello Giuffrida”, la competizione regionale che vede i Volontari siciliani confrontarsi in simulazioni di primo soccorso e il 6° Meeting Regionale dei Giovani CRI, sono state un successo in termini di pubblico, di coinvolgimento, di volontariato. Oltre 400 i Volontari impegnati, tra cui  45 giudici di gara, 15 truccatori, 60 simulatori e 60 logisti  che hanno partecipato alle varie attività sotto la direzione di Carmelo Guerrera, Delegato regionale CRI per l'area salute e Erica Milone, Coordinatrice Regionale CRI delle attività rivolte ai giovani.

 
 
Gare Regionali di Primo Soccorso

Tra gli ospiti dell’evento, il Vice Presidente Nazionale della Croce Rossa Italiana, Gabriele Bellocchi. Ha portato i saluti anche Cosima Di Stani, Prefetto di Caltanissetta. 

Le nove squadre partecipanti alle gare regionali di primo soccorso si sono confrontate in un percorso di gara  con simulazioni di incidenti di vario tipo. Ogni prova è stata valutata da giudici con un punteggio in base alle tecniche applicate, all'organizzazione del lavoro di squadra, alla chiamata per la richiesta dei soccorsi e l'intervento dell'intera squadra.

Le Gare Regionali di Primo Soccorso Memorial “Marcello Giuffrida” hanno visto vincitore la squadra del Comitato CRI di Catania, seconda classificata la squadra del Comitato CRI di Mascalucia. Sul podio anche il Comitato CRI di Nicosia che si è piazzato al terzo posto.

La squadra del Comitato CRI di Catania, per il risultato raggiunto, parteciperà in rappresentanza della CRI Sicilia alla fase finale delle Gare Nazionali di Primo Soccorso in Veneto, a Vicenza, dal 13 al 15 settembre prossimo.

 
 

Nel percorso gare è stato allestito anche uno scenario per divulgare ai Volontari e alla popolazione la  campagna "Health Care in Danger", voluta dal Movimento Internazionale di Croce Rossa e Mezzaluna Rossa che affronta il problema della violenza contro i volontari, i pazienti, gli operatori sanitari in ogni tipo di situazione, in Italia  declinata in “Non sono un bersaglio”.  A Marzia Como, Focal Point Nazionale della campagna HCiD e agli Istruttori DIU Sonia Bognanni e Andrea Arini i personali ringraziamenti da parte di Luigi Corsaro, Presidente del Comitato Regionale CRI Sicilia, per il supporto alle attività. 

Anche quest'anno non è mancato il Premio Franco La Monica, con la scena della Maxiemergenza. Inoltre, per la prima volta, l’impiego di una squadra SMTS (Soccorsi con Mezzi e Tecniche Speciali) che ha simulato un salvataggio in quota con ausilio di una teleferica con barella Toboga. 

"Una giornata di formazione con lo spirito di una competizione finalizzata a prepararsi al Primo Soccorso; il fatto di aver partecipato (e quindi imparato), ha rappresentato di per sé il premio più importante" ha sottolineato il DTR Area Salute della CRI Sicilia, Carmelo Guerrera. 

 
Gare Regionali di Primo Soccorso

Come di consueto, si è svolto contemporaneamente anche il Meeting dei Giovani di CRI di Sicilia , giunto alla VI edizione,competizione e momento formativo e di aggregazione che coinvolge i Giovani CRI di tutto il territorio regionale. Il meeting è stato articolato in prove  inerenti le attività rivolte alla Gioventù e l’operato dei Giovani all’interno degli Obiettivi Strategici 2030 di Croce Rossa Italiana, abbracciando sia le conoscenze teoriche che le soft skills che caratterizzano la gioventù. Ogni squadra ha messo  in gioco le proprie competenze nelle tematiche delle varie aree di intervento e le proprie capacità e attitudini all’utilizzo delle metodologie dei Giovani CRI. Grande attenzione per le nuove tecnologie e i social con una challenge online per il premio comunicazione che ha visto sfidarsi a colpi di like le varie squadre. 

 
 

Al Meeting Regionale dei Giovani CRI hanno preso parte 12 squadre composte da volontari provenienti da tutta la Sicilia. Le squadre si sono confrontate sui risultati raggiunti, affrontando le problematiche legate alle dipendenze, ai cambiamenti climatici, alla disoccupazione giovanile, agli stili di vita sani, al Diritto Internazionale Umanitario e al fenomeno delle migrazioni.

Prima classificata è stata la squadra dei Giovani del Comitato CRI di Roccalumera e Taormina, al secondo posto la squadra del Comitato CRI di Acireale e al terzo posto si è classificata la squadra del Comitato CRI di Palermo.

Alla fine della giornata sono stati assegnati altri premi speciali alle squadre partecipanti: il

Premio speciale Protezione Civile “Franco La Monica” al Comitato CRI di catania; Premio speciale Social al Comitato CRI di Noto; Premio speciale “Net Cafè” al Comitato CRI di Mascalucia.

“Il Meeting  - ha commentato Erica Milone, Vice Presidente Regionale CRI Sicilia e Coordinatrice delle attività rivolte alla Gioventù - ha molti significati, significa tutte quelle maglie rosse che corrono tra scale e corridoi, con in mano una bandiera, con la fronte segnata dalla stanchezza ma con il volto illuminato da meravigliosi sorrisi...è questa l'energia che alimenta il nostro Meeting, che ci permette di rivoluzionare tutto ogni anno, di misurarci con noi stessi e le nostre capacità, e di guardare oltre, con quelle prospettive che fanno parte di chi siamo, con un piede nel presente e lo sguardo verso il futuro!

Come ogni anno  - ha commentato Luigi Corsaro, presidente CRI Sicilia - sono felice del successo ottenuto per questo grande evento organizzato dal Comitato Regionale Sicilia. L’abnegazione e la dedizione di tutto lo Staff Regionale della CRI permette un momento di crescita e di confronto in due importantissime aree di intervento per la Croce Rossa Italiana, il Primo Soccorso e le attività rivolte alla Gioventù. Anche quest’anno il rosso dei Volontari ha invaso una città siciliana, Caltanissetta, che ci ha accolti e ci ha dato modo di fare festa e crescere insieme. Voglio complimentarmi con tutti i partecipanti che hanno animato la giornata all’insegna dei Sette principi della CRI. In bocca al lupo alle squadre che rappresenteranno la Sicilia alle Gare Nazionali e come sempre, appuntamento al prossimo anno!



 

di Michele Pappalardo, volontario della CRI di Castelvetrano
Croce Rossa Italiana – Comitato Regionale della Sicilia
Staff Regionale Obiettivo 6 - "Sviluppo, comunicazione e promozione del volontariato"

Copyright © 2017 All Rights Reserved - Associazione della Croce Rossa Italiana - Via Toscana, 12 - 00187 Roma - Tel. 065510- P.I. e C.F. 13669721006
Codice Univoco Fatturazione Elettronica A4707H7