testata per la stampa della pagina

Comitato Regionale Sicilia

Sviluppo

Sicilia, l’Assemblea Regionale della CRI tra analisi dei risultati e nuove sfide per il 2019

 

La lettura dei Sette Principi della Croce Rossa ha aperto l’Assemblea Regionale dei Presidenti CRI della Sicilia dello scorso 26 gennaio a Caltanissetta.

E’ stato un importante momento di confronto tra le varie realtà siciliane in cui opera la Croce Rossa Italiana. L’Assemblea dei Presidenti è sempre l’occasione per riflettere e raccogliere le esigenze dei Comitati territoriali che operano tutti i giorni a favore delle comunità con il sostegno e coordinamento del Comitato Regionale della Sicilia.

La prima Assemblea Regionale dell’anno, ne sono previste almeno due per Statuto, ha messo in evidenza alcuni numeri importanti relativi alle attività dell’anno appena concluso. Al centro dell’attenzione il report sul sisma del 26 dicembre scorso che ha investito la provincia catanese ed in particolare il territorio dell'acese che ha visto impiegati ben 437 Volontari, di cui 23 del SeP, il Servizio Psicosociale della CRI, 117 Operatori Sociali Generici e 22 OPeratori EMergenza. Ben 65 i mezzi impiegati ad oggi, tra cui 11 Ambulanze e 34 Auto con relativo personale a supporto delle popolazioni coinvolte.

Presentati i numeri relativi all’Obiettivo 6 "Sviluppo, comunicazione e promozione del volontariato" con particolare attenzione alle interazioni web/social. La comunicazione istituzionale CRI Sicilia non si rivolge solo ai Volontari e agli addetti ai lavori ma a tutti gli utenti che affollano la rete. 28 mila utenti unici sul sito CRI Sicilia, oltre 11 mila follower della FanPage Facebook del Comitato Regionale e numeri in espansione per gli account Instagram e Twitter lanciati nei mesi scorsi. I Comitati territoriali sono stati informati su 60 bandi di finanziamento e sui progetti elaborati e presentati dal Comitato Regionale Sicilia.

Fiore all’occhiello il grande evento di Ragusa del luglio scorso che ha visto ben 9 squadre partecipare alle Gare Regionali di Primo Soccorso e i 75 Volontari Giovani, divisi in 12 squadre, che hanno animato il Meeting Regionale Giovani. Da sottolineare che I Giovani CRI Siciliani si sono classificati al primo posto assoluto tra i partecipanti al 2° Meeting Nazionale dei Giovani CRI 2018 che si è tenuto a Colli del Tronto (AP) nelle giornate del 20 e 21 ottobre scorso, vincendo anche il Contest Social “Racconta il Principio” con il video "+Unità e +Arancin* per tutti!”  Nelle prossime settimane verrà individuata la sede delle prossime Gare Regionali di Primo Soccorso e del Meeting Regionale Giovani 2019 che si svolgeranno come di consueto prima delle vacanze estive.

 

Un anno intenso che ha visto la CRI impegnata su diversi fronti, dalla Visita Pastorale di Papa Francesco a Piazza Armerina e Palermo.

Un’importante attività formativa-informativa nel settore del fundraising è stata organizzata con Assif - ’Associazione Italiana Fundraiser che ha offerto una panoramica interessante nel settore. Non sono mancate le attività in ambito socio sanitario con“Lampedusa Sicura e Solidale”, la partnership con il “Festival delle letterature Migranti” e l’iniziativa “Psicologi in Piazza”che ha toccato le città di Messina, Palermo e Trapani in  occasione della Giornata Nazionale della Psicologia.

Grande attenzione è stata riservata anche alla Formazione dei Volontari che in tutti gli Obiettivi Strategici hanno trovato occasione per arricchire le proprie conoscenze e professionalità. Oltre 2000 le figure formate in CRI nel 2018.

Gli aspetti di carattere tecnico sono toccati al Segretario Generale Giuseppe Giordano che ha illustrato adempimenti e scadenze ai Presidenti, dalla fatturazione elettronica alla redazione dei bilanci, passaggi fondamentali per la vita dell’Associazione.

Ampio spazio è stato dedicato alla programmazione 2019, con iniziative nei diversi settori di competenza della CRI. Già concluso il Corso formativo nazionale di II livello in International Disaster Law (IDL) riservato ai Delegati Regionali/Locali Area Emergenza ed è stato avviato il Primo Corso Regionale per Unità Cinofile.

Sarà realizzato un check degli accordi e delle convenzioni in essere per rinnovarli ed ampliarli, creando così nuove opportunità di collaborazione con soggetti che possono migliorare la professionalità dei Volontari siciliani. Grande attenzione verrà riservata per le procedure di accreditamento al Servizio Civile Universale dei Comitati territoriali e all’Iscrizione all’Albo Regionale della Protezione Civile.

Essere in grado di poter stare al passo con i tempi  - ha commentato Luigi Corsaro, Presidente della CRI Sicilia - ed affrontare le esigenze e le vulnerabilità del territorio è la mission che Croce Rossa Italiana si prefigge e che come Comitato Regionale della Sicilia non possiamo non condividere e perseguire. Da sempre abbiamo investito tempo e risorse per garantire sicurezza, formazione e professionalizzazione dei nostri Volontari che ogni giorno sono chiamati a rispondere alle chiamate di un territorio con molteplici difficoltà. La capillare diffusione dei Comitati CRI in Sicilia - ha concluso il Presidente Corsaro -  ci permette di essere pronti ad affrontare il 2019 nel migliore dei modi, tanti sono i risultati raggiunti che saranno da stimolo per migliorare la nostra azione

 
Assemblea Regionale della CRI
 

di Michele Pappalardo, volontario della CRI di Castelvetrano
Croce Rossa Italiana – Comitato Regionale della Sicilia
Staff Regionale Obiettivo 6 - "Sviluppo, comunicazione e promozione del volontariato"

Copyright © 2017 All Rights Reserved - Associazione della Croce Rossa Italiana - Via Toscana, 12 - 00187 Roma - Tel. 065510- P.I. e C.F. 13669721006
Codice Univoco Fatturazione Elettronica A4707H7