testata per la stampa della pagina

Comitato Regionale Sicilia

Sviluppo

COMUNICATO STAMPA - Rotte migratorie e fili spezzati: l'impegno della Croce Rossa per mantenere unite le famiglie

La Croce Rossa Italiana partner del Festival delle Letterature Migranti

Il Comitato Regionale Sicilia della CRI terrà un incontro per la presentazione del servizio Restoring Family Link (RFL)

 
Festival delle Letterature Migranti


Palermo, 18 ottobre - Il Festival delle Letterature Migranti, promosso da Palermo Capitale Italiana della Cultura 2018 e dall’Associazione Festival delle Letterature Migranti, insieme al Comune di Palermo, alla Regione Siciliana, l’Università degli Studi di Palermo e numerosi altri enti pubblici e privati si svolge sotto l’Alto patrocinio del parlamento Europeo ed ha ricevuto, per l’edizione 2018, la Medaglia del Presidente della Repubblica.


Il Festival, giunto alla quarta edizione, si fonda sulla convinzione che le migrazioni non siano un fenomeno straordinario e temporalmente limitato, ma una delle condizioni esistenziali della vita dei popoli. In questo senso, il Festival delle Letterature Migranti si interessa agli effetti che le migrazioni, tra forme e generi espressivi diversi e i vari processi migratori, hanno avuto e continuano ad avere sulle lingue, sulle letterature e sulle culture dell'area mediterranea e al di là di quest'area.


La Croce Rossa Italiana e le altre Società Nazionali di Croce Rossa e Mezzaluna Rossa lavorano insieme in tutto il mondo per lenire le sofferenze di migliaia di famiglie che vengono separate a causa di conflitti, disastri o migrazioni.


In quest’ottica è stato richiesto al Comitato Regionale Sicilia della Croce Rossa Italiana di collaborare con il Festival mediante l'inserimento di un dibattito, a cura della CRI, dal titolo "Rotte migratorie e fili spezzati: l'impegno della Croce Rossa per mantenere unite le famiglie" all'interno del programma della manifestazione da svolgersi presso il Complesso Monumentale dello Steri - Chiesa di sant’Antonio Abate  il prossimo 20 ottobre alle ore 11.


L’incontro vedrà la partecipazione della Dott.ssa Rossella Di Liberto, Responsabile Nazionale servizio RFL della CRI e della Dott.ssa Laura Bastianetto, Vice Responsabile Nazionale della Comunicazione della CRI,  le quali offriranno una panoramica ampia del servizio e dei risvolti giornalieri delle attività messe in campo giornalmente dai Volontari a tutela ed aiuto delle persone migranti.


Il servizio affonda le sue radici durante i due grandi conflitti mondiali. Croce Rossa ha sempre cercato di fornire supporto a chi è stato coinvolto dalla tragedia della guerra, abbandonare i propri familiari per sfuggire ai conflitti recide i legami familiari spesso in maniera definitiva. Il servizio di protezione e ricongiungimento familiare torna prepotentemente attuale ai giorni nostri con il fenomeno delle migrazioni che ripercorrono le difficoltà ad avere contatti nell’immediato con i familiari rimasti nei paesi di origine o che siano riusciti, anche loro, ad allontanarsi dai conflitti e dalle persecuzioni.


L’invito al dibattito è stato rivolto anche agli addetti ai lavori quali assistenti sociali, psicologi, consultori familiari, enti ed associazioni che si occupano di persone migranti e tutte le Prefetture siciliane, ovvero tutti coloro che si occupano di servizi rivolti ai migranti con l’obiettivo di far conoscere in maniera più incisiva il Restoring Family Link, l’esclusivo servizio portato avanti dalla Croce Rossa.


Sarà anche l’occasione di promuovere “Angeli del Mare”, la serie in onda su TV2000 che  racconta in 10 puntate la quotidiana assistenza ai barconi provenienti dall’Africa, realizzata in collaborazione con la Guardia Costiera, la Croce Rossa, Medici senza frontiere eil patrocinio del Dicastero vaticano per il Servizio dello Sviluppo Umano Integrale – sezione Migranti e Rifugiati, Unhcr e Save the children.


Nel video diffuso dal Comitato Internazionale della Croce Rossa (ICRC), una testimonianza di quello che è il risultato dell'impegno profuso nel ricongiungimento delle famiglie lacerate da conflitti e disastri naturali.

 
 



“Diffondere il Diritto Internazionale Umanitario, i Principi Fondamentali ed i Valori umanitari -ha dichiarato Luigi Corsaro, Presidente della CRI siciliana- è uno degli obiettivi
che si propone Croce Rossa Italiana e che, come Comitato Regionale Sicilia, ci vede impegnati quotidianamente. Condividendo conoscenze, esperienze e risorse possiamo migliorare l’intervento in favore di tutti i  vulnerabili e, in questo particolar caso, delle persone migranti”




Per informazioni e contatti:

Croce Rossa Italiana | Comitato Regionale della Sicilia
comunicazione@sicilia.cri.it
www.cri.it/sicilia

Copyright © 2017 All Rights Reserved - Associazione della Croce Rossa Italiana - Via Toscana, 12 - 00187 Roma - Tel. 065510- P.I. e C.F. 13669721006
Codice Univoco Fatturazione Elettronica A4707H7