testata per la stampa della pagina

Comitato Regionale Sicilia

Sociale

Palermo - I Volontari CRI ricordano la strage di via D'Amelio

Strage di via D'Amelio

Il Comitato CRI di Palermo, in occasione del venticinquesimo anniversario della strage di via Mariano D’Amelio,  ha preso parte alle iniziative organizzate  dal Movimento  Agende Rosse  per ricordare la strage del 1992.

Era il 19 luglio 1992 quando alle ore 16.58 una Fiat 126 rubata contenente circa 90 chilogrammi di esplosivo telecomandati a distanza esplose in via Mariano D'Amelio n. 21 sotto il palazzo dove viveva la madre del giudice Borsellino, presso la quale quella domenica si era recato in visita.
Con lui morirono gli uomini della sua scorta .

Tra le iniziative svoltesi  un triangolare di calcetto , un convegno dal titolo “In che Stato è la mafia”  per poi  concludere con la proiezione della docuficition Rai “Adesso tocca a me” di Giovanni Filippetto e Francesco Miccichè.

A conclusione delle manifestazioni  la  tradizionale fiaccolata che  ha attraversato  via Libertà via Autonomia Siciliana per poi arrivare in via D'Amelio.  

Far crescere il senso civico e la cultura della legalità  anche attraverso "buone azioni" questo uno degli impegni  della  Croce Rossa italiana che da sempre si adopera per creare  maggiore inclusione e stimolare la cittadinanza attiva con iniziative che coinvolgono i cittadini in prima persona .

A tal  proposito, i Giovani della CRI siciliana hanno ideato il  progetto “Anche io Posso”. Esso prevede l’uso della Carta Umanità, che ha un formato di biglietto da visita e costituisce il “testimone” che viene passato di mano in mano ogni volta che si svolge una buona azione nei confronti di qualcun altro. In questo modo ad ogni passaggio della Carta Umanità, ogni persona avrà sperimentato sia il “fare” un gesto volontario che il “ricevere” tale gesto.

Il progetto - sottolinea Luigi Corsaro , Presidente CRI della Siciliamira a far comprendere ad ogni individuo come ogni nostro gesto può essere identificato come volontariato, se svolto verso qualcun altro senza ricevere nulla in cambio. 
I Volontari cercheranno di coinvolgere l’intera collettività nelle piazze e  nelle scuole, con l’intento di trasmettere il valore del volontariato tramite esperienze fatte in prima persona

 
Copyright © 2017 All Rights Reserved - Associazione della Croce Rossa Italiana - Via Toscana, 12 - 00187 Roma - Tel. 065510- P.I. e C.F. 13669721006
Codice Univoco Fatturazione Elettronica A4707H7