testata per la stampa della pagina

Osservatorio CRI: una prima fotografia delle aggressioni

L’operatore sanitario più colpito è l’uomo, il servizio maggiormente preso di mira quello del trasporto sanitario. Le aggressioni avvengono prevalentemente in strada, da parte di singoli o di gruppi. Molto spesso, poi, le violenze sono perpetrate da parte di “terzi”, ossia persone non coinvolte direttamente nel soccorso. Anche per quanto riguarda gli aggressori, si tratta nella maggior parte di uomini.

L’Osservatorio

Queste le prime osservazioni (non possiamo ancora parlare di dati statistici) a due mesi di distanza dall'apertura dell’Osservatorio della Croce Rossa Italiana, strumento istituito per la campagna “Non sono un bersaglio” al fine di arricchire le statistiche riguardo il fenomeno delle aggressioni agli operatori sanitari, inserendo i dati della CRI, e pensato anche per censire i rischi legati al volontariato durante le attività svolte, nonché evidenziare i contesti di maggior pericolo, fino ad arrivare all'elaborazione di proposte concrete.

 

Contattaci
Il lavoro dell’Osservatorio continuerà per diversi mesi. Vi invitiamo a continuare a segnalare qualsiasi caso di violenza a https://report.cri.it/form/osservatorio

 
Copyright © 2017 All Rights Reserved - Associazione della Croce Rossa Italiana - Via Toscana, 12 - 00187 Roma - Tel. 065510- P.I. e C.F. 13669721006
Codice Univoco Fatturazione Elettronica A4707H7