testata per la stampa della pagina

‘Il soccorritore nei disastri di massa’: a Solferino il convengo del Corpo Militare Volontario CRI

 
 

La gestione delle emergenze necessita di approfondimento e formazione, per questo, presso il Red Cross Camp, il Corpo Militare Volontario della CRI, con la collaborazione delle Infermiere Volontarie, ha tenuto un convegno sui temi che coinvolgono i soccorritori nelle grandi emergenze. “Il soccorso nei disastri di massa è un percorso in continua evoluzione”, dichiara l’Ispettore Nazionale del Corpo Militare Volontario della CRI, Gen. Gabriele Lupini, nell’ambito del convegno dedicato.

Evidenziare l’importante funzione dei volontari negli interventi sanitari in emergenze scaturite sia da catastrofi naturali sia in situazioni di conflitto, è stato l’obiettivo di questo incontro.

È infatti di fondamentale importanza garantire prestazioni qualificate che rispettino le regole di base sia in ambito sanitario che legale. Durante gli interventi dei relatori, sono stati inoltre illustrati numerosi esempi del passato: dalle squadriglie di soccorso mobili del 1866, fino ai giorni nostri. Ricordi che in qualche modo riportano al presente e sottolineano ancora una volta che il soccorritore non è e non deve essere un bersaglio.

Altro tema affrontato, quello relativo all’importanza del supporto psicologico nei disastri di massa e nel post bellico con le relative competenze necessarie per garantirlo. Aspetti che vengono affrontati nella formazione dei volontari impegnati in questo settore specifico che, oltre alle competenze tecniche-operative, devono essere in grado di gestire l’approccio alla vittima. L’emotività, infatti, deve essere ben valutata in situazioni di stress, affinché venga protetto non solo chi è direttamente coinvolto nell’emergenza, ma anche l’operatore che è chiamato ad intervenire.

Uno degli ultimi temi affrontati, quello relativo alla responsabilità civile e penale del soccorritore e su come quest’ultimo debba orientarsi nelle varie situazioni.

L’evento, che ha suscitato grande interesse ed affluenza, si è concluso con una dimostrazione pratica del 2° Nucleo di Decontaminazione e Bonifica del Corpo Militare CRI, composto dai volontari del Corpo e da due Infermiere Volontarie.

 
 
 
Copyright © 2017 All Rights Reserved - Associazione della Croce Rossa Italiana - Via Toscana, 12 - 00187 Roma - Tel. 065510- P.I. e C.F. 13669721006
Codice Univoco Fatturazione Elettronica A4707H7