testata per la stampa della pagina

Sociale

“Disabilità e occupazione nell’Ue”: l’incontro virtuale di LADAPT e Croce Rossa Italiana per l’inclusione lavorativa delle persone con vulnerabilità

 
 

“Disabilità e occupazione nell’Ue: Armonizzazione e prospettive di inclusione” è il webinar organizzato grazie alla collaborazione tra LADAPT e Croce Rossa Italiana, in occasione della "Settimana europea per l'occupazione delle persone con disabilità" (#EDEW2020). La riunione virtuale, con partecipanti da diversi stati membri dell’UE, si è svolta venerdì 20 novembre in presenza di recruiters di Francia e Italia, esponenti della Croce Rossa Italiana, rappresentanti della Commissione Europea e della Piattaforma Europea per la Riabilitazione (EPR).

I saluti del Delegato Nazionale per l’Inclusione Sociale CRI
In apertura del webinar, Stefano Tangredi, Delegato Nazionale per l’Inclusione Sociale della Croce Rossa Italiana, ha rivolto il suo saluto a tutti i partecipanti, ringraziando personalmente per l’invito: “Sono onorato di aprire questo evento su un tema molto importante e sul quale la nostra Associazione sta ponendo la massima attenzione. Ultimamente infatti, l’esclusione sociale e lavorativa sono purtroppo aumentate e la marginalità riguarda tante categorie di persone. I disabili a rischio esclusione sociale sono infatti stimati in oltre il 30% in tutta Europa, mentre le persone disoccupate in quasi il 70%. È chiaro dunque che l’inclusione lavorativa deve essere un tema fondamentale da perseguire nel prossimo futuro. Ritengo quindi di massima importanza l’organizzazione di conferenze come questa, le quali puntano a favorire una riflessione articolata sul tema, proponendo anche iniziative comuni per migliorare l’inquadramento lavorativo di persone con disabilità e più in generale, di tutte le persone con vulnerabilità”.

Le tavole rotonde e i progetti d’inclusione della CRI
La riunione è stata successivamente divisa in due tavole rotonde, aventi come argomenti tematiche specifiche: nella prima, chiamata “Disabilità e Occupazione: le sfide verso un’armonizzazione europea”, Helena Dalli, Commissario europeo per l’Uguaglianza, ha rimarcato l’impegno costante da parte delle istituzioni europee in questo ambito. In seguito, sono stati descritti i progetti di diverse aziende italiane e francesi (Manpower Group, Fondazione Human Age Institute, Vinci e Randstad Group) per il miglioramento dell’inclusione in ambito lavorativo per persone con disabilità. All’interno della seconda tavola rotonda, dal titolo “Verso l’inclusione socio-lavorativa: progetti e attività” sono stati infine presentati i progetti guida per un valido supporto all’occupazione e il loro impatto per una migliore inclusione nella sfera professionale, attraverso diverse testimonianze ed esperienze.

Da sottolineare in questo ambito l’importanza del progetto LISA (Lavoro, Inclusione, Sviluppo, Autonomia), promosso dalla Croce Rossa Italiana per persone con svantaggi, disabilità e vulnerabilità, attraverso il coinvolgimento dei diversi comitati locali per consentire l’accesso al mondo del lavoro, attraverso il monitoraggio attivo dalla CRI. Il progetto si estende a una vasta categoria di beneficiari: oltre alle persone in condizioni di disabilità, esso è rivolto a persone migranti, espulsi dal lavoro, nuovi poveri, ex detenuti ed ex tossicodipendenti, i quali saranno messi in contatto con aziende specifiche che si occupano di inclusione lavorativa. Polo Attività Sociali Villa Guelfi è invece il secondo progetto CRI, presentato da Antonella Panocchia della Croce Rossa di Pisa. Il progetto si occupa di inclusione e autonomia, utilizzando strumenti e strategie compensative, con attività specifiche per lavori digitali, lavoro di ufficio e mansioni più propriamente tradizionali. Per le attività territoriali, ogni persona potrà valorizzare i propri talenti e le proprie abilità, al fine di una futura e migliore inclusione lavorativa. In collaborazione con i servizi sociali, la CRI di Pisa collabora e monitora tirocini formativi retribuiti proposti dalla regione e attività di supporto lavorativo, utili come prime esperienze per persone in condizioni di vulnerabilità e disabilità specifiche.

I saluti finali del Direttore Programmi e Sviluppo Associativo della CRI
In chiusura del webinar, è intervenuta anche il Direttore Programmi e Sviluppo Associativo della Croce Rossa Italiana, Roberta Fusacchia: “Ringrazio LADAPT per aver organizzato questo webinar così importante e per il suo lavoro costante nel campo delle disabilità. Ringrazio inoltre tutti i relatori che hanno svolto un lavoro egregio in questa conferenza. Grazie a questo webinar, ognuno di voi ha potuto constatare il lavoro e l’impegno dei volontari e dei dipendenti della Croce Rossa Italiana in questo ambito. Il principio cardine che guida le azioni della CRI è proprio quello dell’Umanità e per questo il nostro impegno principale è il rispetto della dignità umana in ogni campo. Grazie ai nuovi progetti che stiamo preparando in contatto con i Comitati locali, ci impegneremo sempre più nel prossimo futuro a lavorare e a sviluppare progetti legati all’inclusione sociale e lavorativa per persone vulnerabili e con disabilità”.



 
 
 
Copyright © 2017 All Rights Reserved - Associazione della Croce Rossa Italiana - Via Toscana, 12 - 00187 Roma - Tel. 065510- P.I. e C.F. 13669721006
Codice Univoco Fatturazione Elettronica A4707H7