testata per la stampa della pagina

Sociale

Giornata Internazionale contro la Violenza sulle Donne 2016: l’impegno e le iniziative di Croce Rossa

No alla violenza sulle donne: non è amore, chiedi aiuto

Il 25 Novembre ricorre la Giornata Internazionale per l’Eliminazione della Violenza contro le Donne. Istituita dall’Assemblea Generale delle Nazioni Unite nel 1999, questa data fu scelta in ricordo del brutale assassinio delle tre sorelle Mirabal, attiviste politiche contrarie al regime autoritario della Repubblica Dominicana, avvenuto il 25 Novembre del 1960.

Secondo alcuni dati ufficiali resi noti dall’Istat, in Italia sono quasi 7 milioni le donne che, almeno una volta nella loro vita, hanno subito una qualsiasi forma di violenza. Rimane più che mai preoccupante il fenomeno del femminicidio, che registra centinaia di casi ogni anno. Oltre le donne, esistono anche altre vittime invisibili: i bambini. È stato calcolato che negli ultimi 10 anni il numero degli ‘orfani dei femminicidi’ abbia raggiunto le 1600 unità.

Croce Rossa Italiana è attiva su tutto il territorio nazionale attraverso punti di ascolto, iniziative di sensibilizzazione e ramificati sistemi di tutela. I centri antiviolenza di CRI, che si rivolgono alle donne e non solo, forniscono ogni giorno, a titolo gratuito e garantendo il completo anonimato, aiuti immediati per eliminare sin da subito la situazione di pericolo. Nello specifico, si dà ospitalità alle donne vittime di episodi di violenza, viene offerto un pratico orientamento legale, una qualificata assistenza psicologica, consigli per ricreare il più presto possibile condizioni di vita autonome e serene.

 

Croce Rossa, inoltre, riserva particolare attenzione alle procedure di formazione indirizzate agli operatori che prestano la loro attività nei vari centri antiviolenza sparsi in Italia. Numerose le iniziative organizzate dai comitati CRI per celebrare la giornata del 25 Novembre. Tra queste, segnaliamo le seguenti.

A Padova, dove opera la struttura di accoglienza ‘Donne al Centro’, che nell’ultimo anno ha ospitato e sostenuto 14 donne e 13 minori, il locale comitato ha realizzato un video di sensibilizzazione per dire NO alla violenza sulle donne, utilizzando gli slogan #violenzastop e #cimettolafaccia.

 
 

A Crescentino (Vc) è presente un altro sportello di ascolto in costante attività. Per l’occasione, il Comitato CRI propone la messa in scena di uno spettacolo teatrale: “Il clan delle cicatrici”, a cura della Associazione culturale Teatro a canone, incentrato sulla tematica della violenza di genere.

 
 

A Mondovì (Cn) per sostenere le attività della struttura di ascolto “L’Orecchio di Venere”, è stato organizzato lo spettacolo musicale “I Hate 80’s”, prodotto dall’Associazione Culturale Alfombras, che andrà in scena la sera del 25 Novembre presso il Teatro Baretti. Il giorno seguente, in Piazza Cesare Battisti, ci sarà l’esposizione delle scarpe rosse a simboleggiare il sangue, la violenza, ma anche il percorso che ogni singola donna che ne è vittima percorre per arrivare alla libertà.

 
 

Centri antiviolenza CRI sono operativi anche ad Asti, Cassìne, Avezzano, Chieti, Giulianova, Genova e Roma, oltre che nella rete regionale siciliana, che ha promosso il progetto 'Non sei sola Esci dal Silenzio'.

 
 
 
 
 
 

Altre importanti iniziative per celebrare la giornata del 25 novembre sono programmate a Benevento, Città di Castello (Pg), Scarlino (Gr) e su tutto il territorio nazionale.

 
 
 
 
Copyright © 2017 All Rights Reserved - Associazione della Croce Rossa Italiana - Via Toscana, 12 - 00187 Roma - Tel. 065510- P.I. e C.F. 13669721006
Codice Univoco Fatturazione Elettronica A4707H7