testata per la stampa della pagina

Comitato Regionale Sicilia

Sviluppo

Acireale, conferito a Francesco Rocca il Diploma di Socio d’Onore dell’Accademia degli Zelanti e dei Dafnici


Il Presidente nazionale della Croce Rossa Italiana e della Federazione Internazionale delle Società di Croce Rossa e Mezzaluna Rossa, l’Avv. Francesco Rocca, è stato insignito ad Acireale del titolo di Socio d’Onore dell’Accademia degli Zelanti e dei Dafnici “Per la meritoria opera in ambito umanitario e sociale”. Con questa toccante motivazione l’antico istituto italiano con sede ad Acireale, fondato nel 1671, ha voluto riconoscere l’impegno profuso dal Presidente Rocca nella protezione e tutela dei vulnerabili di tutto il mondo.  Tra i soci onorari dell’Accademia spiccano figure del calibro del Papa emerito Benedetto XVI e di Fabiola Gianotti, la direttrice del CERN che ha accertato l’esistenza del Bosone di Higgs, la cosiddetta “Particella di Dio”

 
Francesco Rocca Socio d’Onore dell’Accademia degli Zelanti e dei Dafnici

Dopo l’intervento di Giuseppe Contarino, Presidente dell’Accademia degli Zelanti e dei Dafnici, è toccato a Rosario Valastro, Vice Presidente nazionale di CRI introdurre e presentare l’amico Francesco Rocca. 

E’ per me un onore enorme - ha esordito nel suo intervento Francesco Rocca -  essere qui oggi a ricevere questo riconoscimento in Sicilia, in questa Accademia che rappresenta un’espressione della Sicilia più pura che conosciamo. 191 Società nazionali di Croce Rossa e Mezzaluna Rossa portano in ogni momento la propria opera a sostegno dei vulnerabili ed è questo quello che mi inorgoglisce. Ho avuto modo in questi anni di incontrare in tutto il mondo uomini che hanno cambiato il segno del destino delle persone e che mi hanno fatto capire che fare la differenza è possibile, che si può migliorare la qualità della vita di chi vive ai margini”. 

 
 
Francesco Rocca Socio d’Onore dell’Accademia degli Zelanti e dei Dafnici

Ammirato dalla meraviglia dei luoghi, ha voluto ricordare come “oggi ci troviamo in una Accademia e in una delle biblioteche più importanti al mondo e quando pensiamo alla nostra idea e alla nostra azione non è così lontana da un libro. Henry Dunant  - ha proseguito Rocca - scrisse quel piccolo libro che a distanza ormai di 160 anni ancora riesce a ispirare e far sognare milioni di persone ovunque nel mondo. Henry Dunant è riuscito a  raccogliere quanto di bello può esserci nella vita dell’uomo in un momento di dolore, di battaglia e di odio e saperlo trasformare in qualcosa che va oltre il tempo. mai come oggi è importante ricordare come sia difficile essere un operatore umanitario in un momento in cui la società è così polarizzata, in cui esiste il bianco e il nero, e se aiuti il diverso, chi è di colore, rischi di essere criminalizzato”. 


Il pensiero del Presidente della Federazione Internazionale delle Società di Croce Rossa e Mezzaluna Rossa va ai grandi conflitti del mondo, dalla siria alla Palestina e senza dimenticare il continente africano. “Ricordare a tutti il nostro principio di neutralità non vuol dire essere colpevolmente complici - ha ribadito l’Avv. Rocca -  ma fare il nostro lavoro che è quello di salvare vite e ridare dignità, tutelando la vulnerabilità dell’uomo. Questa è la nostra grande responsabilità e la sfida che dobbiamo portare avanti con la grande responsabilità che ne consegue e che sento fortemente”.

 
 
Francesco Rocca Socio d’Onore dell’Accademia degli Zelanti e dei Dafnici

Nel suo intervento il Presidente Rocca ha voluto rivolgere un pensiero a tutti i Volontari. “Abbiamo delle grandi responsabilità e un grande entusiasmo - ha concluso Francesco Rocca -  sento, con assoluta umiltà, che attraverso me i Volontari della Croce Rossa e Mezzaluna Rossa oggi entrano a far parte di questa Accademia, da presidente non faccio altro che portar voce all’azione quotidiana fatta di umanità e di speranza rivolta a tutta la popolazione, ovunque per chiunque”.


Alla cerimonia erano presenti anche il Presidente del Comitato Regionale Sicilia della CRI Luigi Corsaro, la Vice Presidente Regionale S.lla Maria Terranova e diversi Presidenti e Volontari dei Comitati CRI della Sicilia. 


Le parole del Presidente Rocca  - ha commentato Luigi Corsaro - ci confortano e rafforzano la nostra azione portata avanti tutti i giorni a sostegno dei vulnerabili. Non posso far altro che congratularmi, a nome mio e di tutti i Volontari siciliani, con il Presidente Francesco Rocca per il prestigioso riconoscimento ottenuto

 
 

di Michele Pappalardo, volontario della CRI di Castelvetrano
Croce Rossa Italiana – Comitato Regionale della Sicilia
Staff Regionale Obiettivo 6 - "Sviluppo, comunicazione e promozione del volontariato"

Copyright © 2017 All Rights Reserved - Associazione della Croce Rossa Italiana - Via Toscana, 12 - 00187 Roma - Tel. 800-065510- P.I. e C.F. 13669721006
Codice Univoco Fatturazione Elettronica A4707H7