testata per la stampa della pagina

Salute

“La moglie di Davide ha detto: mi hai ridato la famiglia”

Il racconto di Sirio, autista soccorritore della CRI che ieri, grazie al massaggio cardiaco, ha salvato la vita di un cinquantenne di Viareggio.

 
 

Ho sentito la moglie di Davide che, al telefono, ha detto: “Mi hai ridato la famiglia”. Ce lo racconta Sirio, autista soccorritore della Croce Rossa di Viareggio che, ieri mattina, ha salvato la vita a un uomo in arresto cardiaco, applicando le manovre salvavita e, poi, intervenendo con un defibrillatore.

I fatti

“Erano circa le 10 del mattino - racconta Sirio - non ero in servizio perché avevo il turno nel pomeriggio, semplicemente passeggiavo con mia moglie. Ero dentro un negozio quando ho sentito delle urla provenire dalla strada e ho visto un uomo sulla cinquantina accasciato e con il setto nasale rotto per la caduta. Era già cianotico. Così mi sono avvicinato, ho iniziato subito a fare il massaggio cardiaco e ho chiamato la centrale. Poi un signore che si trovava nei paraggi mi ha fornito un DAE che, prontamente, ho applicato. Dopo pochi minuti è arrivato l’equipaggio della Croce Rossa”.

Il messaggio di Sirio

"Questa è la differenza che si può fare imparando semplici gesti alla portata di tutti". Ce lo ha dimostrato Sirio, volontario CRI dall’età di 14 anni (oggi ne ha 47): “Non è la prima volta che salvo una vita, la gratificazione unica del mio mestiere”.

 
Copyright © 2017 All Rights Reserved - Associazione della Croce Rossa Italiana - Via Toscana, 12 - 00187 Roma - Tel. 065510- P.I. e C.F. 13669721006
Codice Univoco Fatturazione Elettronica A4707H7