testata per la stampa della pagina

Comitato Regionale Sicilia

Giovani

Cyberbullismo. I consigli della CRI per proteggersi dalla discriminazione online

​'Anche io posso': cosa fare per aiutare chi è vittima di cyberbullismo

 
Cyberbullismo. I consigli della CRI per proteggersi dalla discriminazione online
Cyberbullismo. I consigli della CRI per proteggersi dalla discriminazione online

​O​gni anno, in Italia, vengono denunciati centinaia di reati connessi al Cyberbullismo. È una problematica in aumento che coinvolge moltissimi adolescenti.Dagli incontri che i volontari CRI dei vari comitati nazionali, hanno avuto con i giovani è emerso che metà di loro ha avuto esperienza diretta o indiretta di fenomeni di questo tipo. Stalking,​ ingiurie, minacce, molestie, furto d'identità e diffusione di materiale pedopornografico​​ su Internet e i vari social netowork possono trasformarsi in una vera e propria gogna mediatica.

Al momento, uno dei nuovi pericoli per i più giovani è ThisCrush, un nuovo social network dedicato ai ragazzi, segnalato da Luca Pisano, psicoterapeuta e supervisore dell’Osservatorio Nazionale sul Cybercrime. ThisCrush ha utenti di età compresa tra i 12 e i 15 anni che possono postare dei contenuti, spesso violenti o a sfondo sessuale, anche in maniera anonima. Spesso e volentieri i ragazzi ricevono degli insulti pesanti dai propri coetanei per quello che hanno postato. Utilizzando ThisCrush,​ i ragazzi possono anche rispondere agli insulti pubblicando sulle loro storie di Instagram sia lo screenshot dei post offensivi letti sul proprio profilo ThisCrush, sia le loro repliche ai messaggi diffamatori.

​Fenomeni di cyberbullismo ​come quello appena descritto ​sono, purtroppo, sempre più frequenti. Croce Rossa Italiana da sempre cerca​​ ​di sensibilizzare i giovani e i genitori sul fenomeno del cyberbullismo con continui incontri nelle scuole e parlando ai genitori, affinché monitorino la presenza dei propri figli sulla piattaforma​, e attraverso la diffusione di ​i​nformazioni utili per tutelarsi dai rischi del web.​  Sul sito della CRI - seguendo questo link - è possibile trovare dei consigli utili per navigare sicuri, su come controllare i contenuti, bloccare chi infastidisce e/o pubblica contenuti inappropriati, segnalare un contenuto che infastidisce e rimuovere il proprio nome (tag) da un contenuto non desiderato.

Contrastare il cyberbullismo e aiutare chi ne è vittima è compito di tutti, volontari e non: "​Ognuno di noi, anche se non coinvolto direttamente dal contenuto virtuale offensivo, può segnalare la situazione alle autorità competenti​", suggerisce Emanuele ​Sciortino, Vice Presidente CRI Sicilia e Consigliere Giovani​.​ ​Tutti possiamo ​infatti ​fare del volontariato attraverso piccoli gesti quotidiani senza necessariamente far parte di un'associazione e tutti noi possiamo concretamente essere dei promotori di cittadinanza attiva e agenti di cambiamento nelle nostre comunità​. "Vogliamo promuovere il valore delle buoni azioni da diffondere come gesti abituali della nostra quotidianità e a questo scopo i Giovani CRI della Sicilia hanno ideato il progetto 'Anche io posso', invitando tutti a giocare la loro Carta Umanità", continua Emanuele Sciortino.

​Il ​progetto​, avviato lo scorso​​ maggio, prevede l’u​so della Carta Umanità, che ha un formato di biglietto da visita e costituisce il “testimone” che viene passato di mano in mano ogni volta che si svolge una buona azione nei confronti di qualcun altro. In questo modo ad ogni passaggio della Carta Umanità, ogni persona avrà sperimentato sia il “fare” un gesto volontario che il “ricevere” tale gesto.​ “Le tante ragioni che spingono milioni di persone nel mondo a impegnarsi giornalmente per gli altri non sono spesso sufficienti per far si che nuove persone si avvicinino al volontariato​ e comprendano il valore di una buona azione​. Farne esperienza in prima persona è il modo migliore per comprendere perché ne vale la pena. Ecco perché CRI Sicilia ha ben accolto l’idea dei Giovani CRI siciliani e ne ​favorisce la realizzazione”, dice Luigi Corsaro, Presidente CRI della Sicilia.

​Per saperne di più sul progetto Anche io Posso clicca qui per visitare la pagina dedicata

 
Copyright © 2017 All Rights Reserved - Associazione della Croce Rossa Italiana - Via Toscana, 12 - 00187 Roma - Tel. 065510- P.I. e C.F. 13669721006
Codice Univoco Fatturazione Elettronica A4707H7