Croce Rossa Italiana - Testata per la stampa

Clownerie

Le attività di clownerie della Croce Rossa Italiana si prefiggono l'obiettivo di migliorare la qualità della vita e di alleviare le sofferenze dei vulnerabili attraverso la "terapia del sorriso", promuovendo così uno stile di vita sano in grado di rafforzare la capacità della comunità di far fronte a situazioni di disagio sociale:
nelle corsie dei reparti ospedalieri, intervenendo sui pazienti, sui familiari ed anche sugli addetti alle cure; nei contesti di disagio sociale o fisico dove si incontrano persone diversamente abili (bambini ed adulti), anziani, minori ospiti di case famiglia e comunità alloggio;
nelle case circondariali, nei quartieri disagiati ed a forte rischio di devianza sociale;
con i migranti, le comunità nomadi ed i senza fissa dimora; nelle emergenze di protezione civile e nelle missioni umanitarie ed in tutti gli ambiti dove si evidenziano forme di povertà ed emarginazione sociale.  
L'utilizzo delle tecniche di clownerie in supporto dei collettivi vulnerabili, quindi, non si limita di fatto al contesto ospedaliero, poiché l'efficacia degli interventi è stata riscontrata anche nei confronti di persone che vivono altre tipologie di situazioni critiche.
Gli ambiti di intervento delle attività diclownerie possono e devono essere molteplici, proprio in virtù del fatto che scopo del Volontario-Clown di Croce Rossa è quello di prevenire ed alleviare le sofferenze degli uomini, ritrovando la condizione di umanità in ogni soggetto sofferente e promuovendone lo sviluppo psico-sociale.
Il percorso di formazione è diviso in due step successivi (O.C. n. 212/11 del 12/05/2011):

CORSO PER OPERATORI DEL SORRISO
Partecipanti : numero massimo 20 Volontari CRI
Docenti: Clown dottori, esperti nel settore artistico, Psicologo...
Modalità di svolgimento: moduli composti da lezioni con partecipazione attiva dei discenti, attività pratiche laboratoriali, lezioni in aula, esercizi di comunicazione e fiducia, momenti di confronto e condivisione in gruppo, tirocinio pratico.
Il corso prevede almeno un incontro a carattere residenziale da svolgersi in più giornate
Durata del corso: 50 ore + 20 ore tirocinio Sunto del programma:
Attività in gruppo per favorire la conoscenza, presentazione dell'attività di clownerie della CRI, utilizzo dello spazio scenico e prime improvvisazioni, costruzione del personaggio clown (voce, trucco, camminata, costume), gag classiche della clownerie, utilizzo di strumenti specifici (palloncini, micromagia, burattini, pupazzi), gestire il lavoro in gruppo, esercizi di fiducia e sintonia, relazione con il personale delle strutture sanitarie e di assistenza, concetto di salute e malattia, gestione dello stress, norme di igiene ed autoprotezione...
Tirocinio:
Nel primo step l'obiettivo del tirocinio è di cominciare a socializzare con il proprio personaggio e di verificare l'idoneità al servizio. Durante questa fase, il Volontario è sempre accompagnato dai tutor e, almeno nei primi due interventi, non può essere protagonista attivo, ma osservatore degli Operatori del Sorriso esperti o dei Clown Dottori che operano all'interno della struttura di riferimento.

CORSO PER CLOWN DOTTORE
Partecipanti : numero massimo 20 Volontari CRI
Docenti: Clown dottori, esperti nel settore artistico, medici, assistenti sociali e altri operatori sociali, Psicologo...
Modalità di svolgimento:
moduli composti da lezioni con partecipazione attiva dei discenti, attività pratiche laboratoriali, lezioni in aula, esercizi di comunicazione e fiducia, momenti di confronto e condivisione in gruppo, tirocinio pratico.
Il corso prevede almeno un incontro a carattere residenziale da svolgersi in più giornate
Durata del corso: 60 ore + 50 ore tirocinio
Sunto del programma:
Approfondimento sulle dinamiche ospedaliere e sulle strutture di assistenza sociale, approccio a categorie vulnerabili (bambini, anziani, diversamente abili, contesti multiculturali), gestione del gruppo e leadership, utilizzo della metafora della cura e della malattia, utilizzo delle tecniche di clownerie nel contesto ospedaliero, costruzione del palcoscenico in una stanza di ospedale, utilizzo di strumenti specifici da inserire nella valigia, personalizzazione del camice,tipologie di intervento nella clown terapia, preparazione all'affiancamento alle equipe sanitarie durante la terapia medica e chirurgica ...

Tirocinio:
Nel secondo step il tirocinio ha l'obiettivo di preparare i Clown Dottori a lavorare nelle situazioni di alta criticità e di disagio, attraverso un percorso esperienziale.
Il tirocinio si divide in due momenti:
osservazioni di Clown Dottori esperti ed affiancamento progressivo nelle attività.
I Clown Dottori tirocinanti sono sempre affiancati da Clown Dottori esperti ed il gruppo deve sottoporsi a supervisione periodica e costante in presenza dello psicologo.
I Clown Dottori ed gli Operatori del Sorriso devono prendere parte ad incontri di condivisione delle esperienze, da svolgersi almeno una volta al mese e con la supervisione dello psicologo, oltre che all'aggiornamento professionale ogni sei mesi.
Tali incontri (individuali o di gruppo) sono da ritenersi obbligatori per garantire la tutela della salute psico-fisica del Volontario che, in questo specifico settore di attività, può incorrere a rischi di ordine psicologico.

Da questo link al si possono scaricare le linee guida dell'attività di Clownerie della Croce Rossa Italiana:
http://cri.it/flex/cm/pages/ServeBLOB.php/L/IT/IDPagina/11708

 
 
Comitato Regionale Sicilia - ClownerieComitato Regionale Sicilia - Clownerie
 
 
Comitato Regionale Sicilia - ClownerieComitato Regionale Sicilia - Clownerie
Chiudi la versione stampabile della pagina e ritorna al sito