Croce Rossa Italiana - Testata per la stampa

Riforma CRI: aperto tavolo di confronto alla Funzione Pubblica. Croce Rossa: "Nessuno perderà il posto di lavoro"

 “La Croce Rossa Italiana esprime soddisfazione per l’apertura, l’8 aprile scorso, del tavolo di confronto  al Dipartimento della Funzione Pubblica in materia di riorganizzazione dell’ente e, in particolare di ricollocazione del personale in esubero. La riunione dei giorni scorsi e quelle che verranno sono la certificazione dell’impegno che stiamo mettendo da tempo per garantire la salvaguardia dei posti di lavoro.

Grazie a un’opera complessa e difficile che stiamo portando avanti con il Governo, abbiamo costruito il percorso che ci ha portato all’approvazione dei due emendamenti  al Milleproroghe che prevedono per il personale in eccedenza e/o esubero  lo stesso trattamento riservato ai dipendenti delle Province. Un provvedimento fondamentale, ma non esaustivo, che ci ha permesso però di superare un vulnus importante lasciato dal decreto di riorganizzazione 178 del 2012. A seguito di quest’incontro che ha sancito definitivamente l’apertura di un tavolo di confronto permanente con la Funzione Pubblica, abbiamo iniziato un percorso sereno di dichiarazione del fabbisogno effettivo della CRI e per una ricollocazione dei dipendenti. Teniamo a ribadire ancora una volta che nessuno perderà il posto di lavoro così come più volte promesso e dichiarato dai vertici di questa Governance. Teniamo altresì a ribadire però la necessità di apportare ulteriori correttivi al decreto di riorganizzazione della Croce Rossa affinché il Comitato Centrale e quelli Regionali restino pubblici”.

 
 


 
 


 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
Chiudi la versione stampabile della pagina e ritorna al sito