Croce Rossa Italiana - Testata per la stampa

Africa

Una donna è seduta in terra. Alle spalle, un telo a righe bianche e rosse

Mozambico - Riduzione del rischio di disastri in 15 comunità

Il progetto si propone di contribuire allo sviluppo sostenibile del Mozambico e prevenzione dei disastri, in 2 distretti frequentemente soggetti a gravi fenomeni atmosferi quali cicloni e inondazioni che pregiudicano seriamente la vita delle popolazioni nella regione. Obiettivi specifici: rafforzare le capacità e la preparazione locale, ridurre le vulnerabilità, in relazione ai clicloni e alle inondazioni di 15 comunità dei distretti di Govuro e Vilankulo nella Provincia di Inhambane; sensibilizzare la comunità; attuare microprogetti di sviluppo; responsabilizzare la comunità; promuovere un  processo decisionale partecipativo quale processo fondamentale per favorire lo sviluppo sostenibile.

OVC (Orphans and Vulnerables Children), beneficiari del progetto integrato di salute comunitaria in Malawi

Malawi: Progetto integrato per la resilienza delle comunità rurali di 3 distretti del Malawi 

L’area geografica scelta per l’intervento, è la più vulnerabile del Malawi a causa dei disastri naturali e dell’ingente numero di malati di HIV/AIDS.C’è quindi l’esigenza di fare un intervento integrato di salute, sviluppo organizzazionale della Società Nazionale, di WatSan, di preparazione della comunità a dare risposta ai rischi e catastrofi. La Croce Rossa Italiana ha aderito al consorzio delle consorelle del Nord Europa che sono presenti in Malawi da molti anni.

Il formatore di agraria dell'attuale centro di riabilitazione per disabili

Botswana: Costruzione di un nuovo centro di riabilitazione e di inserimento al lavoro per disabili

La Croce Rossa del Botswana è riconosciuta in Botswana per i
servizi di alta qualità prestati in ambito psicosociale. Tra le attività degne
di merito, ella gestisce un centro di formazione per giovani adulti disabili
per insegnare loro a crearsi un lavoro. Il centro attuale ospita circa 25
disabili che beneficiano di riabilitazione fisioterapica, ma soprattutto
formazione professionale in ambito agricolo e sartoriale, ma le richieste sono
enormi per cui c’è l’esigenza di creare un nuovo centro di modo da offrire più
servizi a più beneficiari.

mappa ruanda

Ruanda "Progetto di riduzione dei rischi delle catastrofi in Ruanda"

Il contesto ruandese è segnato da catastrofi naturali e disastri causati dal comportamento umano (man-made disasters) e situazioni miste (mixed disasters Tuttavia, la maggior parte dei disastri è costituito da frane, inondazioni e siccità, epidemie, incendi boschivi o conflitti sociali. Questi eventi causano mediamente tra le 500 e le 2.000 vittime l'anno, per lo più attraverso la distruzione di habitat e fonti di reddito, lesioni (25-50%) o morti (da 0,5 a 1%). Per contrastare il fenomeno, la Federazione Internazionale della Croce Rossa e della Mezzaluna Rossa ha messo a disposizione nel 2006, 2007 e 2010, il Disaster Emergency Relief Fund (DREF,) in seguito a inondazioni e frane che hanno colpito tra 1020 e 1184 famiglie (circa 5100-5920 persone).

fase iniziale della costruzione dell'ospedale

Rep. Democratica del Congo (RDC) - Progetto di equipaggiamento e gestione dell'ospedale pediatrico GILD di Kinshasa

Al fine di contribuire ad aumentare e migliorare l'accessibilità alle cure mediche per la popolazione a basso reddito del Comune di Mont Ngafula nella città di Kinshasa, la Croce Rossa Italiana ha deciso di collaborare con l'Ong BUS - Bambini Uniti per la Solidarietà, per portare a termine e rendere effettivo l'ospedale pediatrico "Gild" di Kinshasa. D'intesa con la Consorella Congolese, la CRI, su richiesta dell'Ong BUS, si occuperà dell'effettivo dimensionamento dei servizi e dell'elaborazione e realizzazione del piano di concreta messa a regime dell'ospedale, mettendo a disposizione ulteriori finanziamenti e un supporto tecnico qualificato attraverso i propri Delegati.

Cartina geografica Mauritania

Mauritania - Rafforzamento istituzionale Mezzaluna Mauritana

La Repubblica Islamica di Mauritania si estende su una superficie di oltre 1.030 mila chilometri quadrati. E' uno dei paesi con la minor densità abitativa del Mondo. Nonostante i recenti progressi socio-economici, la Mauritania si colloca nella 137 esima posizione nella classica dell'indice dello sviluppo umano delle Nazioni Unite su un totale di 177 paesi considerati. Dal 1998 la Croce Rossa Italiana ha in Mauritania una sua delegazione che opera su diversi fronti, da quelli della nutrizione e dalla mancanza d'acqua, al settore agropastorale.

Chiudi la versione stampabile della pagina e ritorna al sito