Croce Rossa Italiana - Testata per la stampa

Annual Report 2014

Annual Report 2014 Croce Rossa Italiana

Pensare al messaggio da lanciare nell’Annual Report mi dà l’opportunità di vedere da dove veniamo e riflettere su dove vogliamo andare.
Con una curiosità apparentemente ingenua, guardo i primi mesi del 2014 e ritrovo il nostro impegno contro il maltempo e le nostre squadre in giro di notte nelle principali città italiane a portare calore e conforto ai senza fissa dimora.
Affiorano dalla memoria i servizi nei principali porti italiani per accogliere i migranti e vedo i conflitti in Siria e in Ucraina, la crisi umanitaria nella Repubblica Centrafricana e nel Sud Sudan. Purtroppo con estremo rammarico osservo il ripetersi delle stesse sofferenze, alcune addirittura acuite, anche nei primi mesi di quest’anno. Dapprima subentra un sentimento d’impotenza e lo sconforto nei confronti di quel tanto che si è fatto, ma che purtroppo non è mai abbastanza. Allora sfoglio l’Annual Report di quest’anno, soffermandomi sulle tante immagini bellissime e sui volti delle persone, e mi accorgo che, invece, non è proprio tutto uguale. L’avvicinamento alle nuove vulnerabilità, la crescita della qualità del nostro impegno e la mole dei nostri sforzi ci aiutano oggi a fronteggiare vecchie e nuove sfide con l’assillo dell’umanità, che è uno dei nostri sette princìpi.

La clownerie, i servizi dei giovani fuori dalle discoteche per l’educazione stradale e sessuale, gli interventi di supporto psicosociale, i programmi contro le discriminazioni e il sostegno alle missioni umanitarie all’estero sono alcuni dei nostri maggiori impegni che ci hanno sempre posto in una condizione di “parzialità” ma solo nei confronti del dolore e della sofferenza umana. La Croce Rossa c’è ed è più forte di prima grazie alla sua tenacia, alla sua capacità resiliente e alla sua capillarità su tutto il territorio nazionale e internazionale, un front office per i vulnerabili. Lo si vede nel nostro racconto a immagini da cui emergono le varie sfaccettature di questa enorme famiglia rappresentata da quegli emblemi protettivi e oggi purtroppo sotto attacco, che rappresentano una Comunità non solo nostra, ma di tutti. Oggi il campo di battaglia di Solferino si è spostato in ogni angolo del globo, assumendo di volta in volta nomi diversi ma sempre con i tratti del conflitto e delle discriminazioni. Per questo esistiamo da 150 anni, per farci ogni giorno di più baluardo dei diritti umani, custodendo e interpretando in ogni
luogo i nostri bellissimi sette princìpi.

Francesco Rocca
Presidente Nazionale Croce Rossa Italiana

 
 

 
Sfoglia l'Annual Report 2014 (apre una nuova finestra)Sfoglia l'Annual Report 2014.
 
Scarica l'Annual Report 2014 in formato PDF (4.23 MB)Scarica l'Annual Report 2014 in formato PDF (4.23 MB).
 
Accedi alla Storymap migrantiAccedi alla Storymap migranti.
Chiudi la versione stampabile della pagina e ritorna al sito