Croce Rossa Italiana - Testata per la stampa

Terremoto Italia centrale, Croce Rossa Italiana continua le attività di assistenza alle popolazioni colpite dal sisma

 
Dona subito online !
 
Terremoto Centro ItaliaSostieni la Croce Rossa Italiana per le attività di Emergenza Terremoto Centro Italia

A più di due settimane dal terremoto del 24 agosto, la Croce Rossa Italiana continua le attività di assistenza alla popolazione nelle località coinvolte. Coordinata dalla Sala Operativa Nazionale (SON), la CRI è presente in alcuni campi di accoglienza: uno ad Amatrice, due ad Accumoli, nelle frazioni di Grisciano e di Roccasalli, uno a Pretare, frazione di Arquata del Tronto.

La Croce Rossa svolge attività di supporto logistico, distribuzione di generi di conforto, gestione con monitoraggio e censimento della popolazione presente, assistenza sanitaria, supporto psico-sociale e animazione per i bambini. Attraverso due cucine da campo vengono effettuate la preparazione e la distribuzione dei pasti.

Al campo di Amatrice sono operativi 49 volontari e la cucina prepara circa 800 pasti al giorno, destinati sia alla popolazione sia ai volontari presenti. 
A Roccasalli, attorno al nucleo cucina allestito all’inizio dell’emergenza è sorto spontaneamente un piccolo campo di accoglienza per 12 ospiti, che fornisce pasti anche agli abitanti delle frazioni limitrofe, a Vigili del Fuoco e Forze dell’Ordine operanti sul territorio. I pasti forniti sono circa 80 al giorno. I volontari CRI sono dieci.

 
 

Nel campo di Grisciano sette volontari svolgono assistenza sanitaria attraverso un’infermeria da campo che dall’inizio dell’emergenza ha registrato ben 300 accessi da parte della popolazione e dei soccorritori. I volontari effettuano anche visite mediche "a domicilio" per raggiungere le persone più vulnerabili; in questi giorni hanno inoltre prestato assistenza agli odontotecnici ospitati nell’infermeria che si sono messi a disposizione per le esigenze degli ospiti del campo. Attualmente dalle 136 persone presenti nel campo si è passati a un centinaio, in considerazione dei trasferimenti in corso in questi giorni a San Benedetto del Tronto e in altre località della costa. Sempre a Grisciano, la Croce Rossa gestisce la ludoteca “L’angolo di Henry”, dove i bambini del campo possono trovare un momento ricreativo con giochi e animazione. Proprio ieri, tra lacrime e sorrisi, il piccolo Davide, il bambino che ha disegnato la maglietta simbolo con l’elicottero CRI, ha lasciato il campo con la sua famiglia per raggiungere un'abitazione provvisoria.
Un altro campo della Croce Rossa è presente in località Pretare, una frazione di Arquata del Tronto, dove sono impegnati volontari di CRI Marche. 
Presso il Comitato CRI di Rieti è aperta la Sala Operativa Locale, dove è in funzione uno sportello informativo per donazioni e ricongiungimenti familiari. Oltre a mettere a disposizione personale sanitario e mezzi, la sede di Rieti assicura anche supporto logistico agli operatori CRI in transito e si è mobilitata per migliorare, attraverso il proprio team di addetti alle telecomunicazioni, il sistema radio presente in provincia, per effettuare lo stoccaggio in magazzino dei generi di prima necessità destinati alle popolazioni interessate.

La Sala Operativa Nazionale CRI coordina anche il servizio di Restoring Family Link (RFL), attraverso i referenti presenti nelle zone colpite dal sisma. Gli operatori RFL svolgono l’attività con la gestione dello sportello alla popolazione presso il COC (Centro Operativo Comunale) di Amatrice, in aiuto alla Protezione Civile, durante le operazioni di censimento per eventuali ricongiungimenti familiari.

Al momento sono impegnati complessivamente  87 volontari e 43 automezzi tra ambulanze e veicoli logistici, a cui bisogna aggiungere i centri di emergenza in stato di mobilitazione, le sale operative regionali insieme a quella nazionale che gestiscono le rotazioni dei volontari e i poli logistici di Roma, Avezzano e Bresso che si occupano dello stoccaggio dei materiali da utilizzare nei prossimi giorni e settimane.

 

Per Donare

Per sostenere le popolazioni colpite dal devastante terremoto del 24 Agosto è possibile utilizzare il conto corrente attivato da Poste Italiane e Croce Rossa Italiana con le seguenti coordinate:

IBAN: IT38R0760103000000000900050
BIC/SWIFT: BPPIITRRXXX
Beneficiario: Associazione della Croce Rossa Italiana
Causale: "Poste Italiane con Croce Rossa Italiana - Terremoto Centro Italia"
 
oppure utilizzare il conto corrente della Croce Rossa Italiana con le seguenti coordinate:
 
IBAN: IT40F0623003204000030631681
BIC/SWIFT: CRPPIT2P086
Beneficiario: Associazione della Croce Rossa Italiana
Causale: "Terremoto Centro Italia"

La donazione in denaro sarà interamente utilizzata da Croce Rossa Italiana per mettere a disposizione della popolazione derrate alimentari e beni di prima necessità che potremmo non avere immediatamente a disposizione nei nostri centri logistici, e per il mantenimento efficiente delle nostre  strutture di accoglienza,  potendo quindi rispondere prontamente ai bisogni che si manifestano di ora in ora.

Informazioni e contatti:
email: aiuti@cri.it - Telefono: 06-5510
 
 
Per approfondire le attività della CRI in sostegno delle popolazioni colpite dal sisma clicca qui
Chiudi la versione stampabile della pagina e ritorna al sito