Croce Rossa Italiana - Testata per la stampa

Ufficio Storico Regionale

 
Da Sarajevo a Hiroshima

L'Ufficio Storico Regionale è stato costituito il 13 novembre 2002, su proposta del prof. Paolo Vanni, dall'allora Commissario Regionale, dott. Francesco Caponi, che ha accolto il suggerimento di organizzare e valorizzare il grande patrimonio storico della Croce Rossa Italiana. 

Attualmente, oltre al Prof. Vanni che ne è il Direttore, sono membri dell'Ufficio Storico Regionale la Dr.ssa Raimonda Ottaviani (Vice-Direttore), il Dr. Duccio Vanni, il Colonnello Com. CRI Riccardo Romeo Jasinskj, il Capitano Com. CRI Riccardo Toti. 

L'Ufficio Storico ha come compito principale la conservazione, la scrittura e la divulgazione della storia della Croce Rossa. 

Dalla sua costituzione ha pubblicato su riviste nazionali ed internazionali centinaia di articoli sulla storia o su personaggi di Croce Rossa e numerosi testi, contribuendo, inoltre, alla redazione di alcuni libri. L'Ufficio inoltre pubblica una sua collana di Storia della Croce Rossa, i Quaderni H.Dunant (direttore scientifico Prof. Paolo Vanni - Ed.Tassinari Firenze).
Recentemente, la Franco Angeli Editore ha creato una sezione per la Storia della Croce Rossa diretta dai professori C.Cipolla e P.Vanni.

L'Ufficio Storico Regionale ha organizzato, in collaborazione con l'Università di Firenze, con la Società Italiana di Storia della Medicina (SISM) e con quella Internazionale (IHSM), numerosi congressi nazionali e/o internazionali sempre con sezione di Storia della Croce Rossa o dedicati interamente alla Storia della Croce Rossa, a cui il Prof. Vanni ha sempre partecipato come Presidente ed a cui sono intervenuti numerosi membri della C.R.I. come relatori ufficiali.

Tra i volumi pubblicati vedi sotto "Il Terzo combattente", un magnifico diario di un Delegato Internazionale di Croce Rossa.
Per un elenco completo delle pubblicazioni vedi il sito www.profpaolovanni.it.
Recentemente è uscita, sempre a cura dell'Ufficio Storico, la versione italiana del testo di Storia del CICR (seconda parte) "Da Sarajevo a Hiroshima", che narra la Storia dell'attività e delle vicende umanitarie di soccorso dell'Istituzione ginevrina della Croce Rossa Internazionale dalla Prima Guerra mondiale alla Seconda Guerra mondiale. L'autore é André Durand (1912-2008), Delegato internazionale e Storico di Croce Rossa.
I curatori del testo italiano sono Elio Distante, Raimonda Ottaviani e Paolo Vanni.
Tassinari Editore. Firenze.

 
 
Florence Nighingale

L'Ufficio Storico, oltre ad organizzare e partecipare in tutta l'Italia a seminari, conferenze e tavole rotonde sulla storia della CR, collabora con il mondo accademico seguendo la redazione di tesi di Laurea specifiche. In particolare, presso l'Università degli Studi di Firenze, la Storia della Croce Rossa è inserita in tutti i corsi di Storia della Medicina. 

L'Ufficio Storico Regionale, in collaborazione con la Società Italiana di Storia della Medicina (SISM), ha ideato e realizzato i Corsi di Storia della Croce Rossa e della Medicina per il conseguimento, dopo esame finale, del diploma di CISCRI (Cultore Italiano di Storia della Croce Rossa Internazionale. Il diploma, riconosciuto anche dal SISM (Società Italiana di Storia della Medicina), dà titolo a svolgere lezioni sulla Storia della Croce Rossa e della Medicina. Il Corso, sperimentale nelle sue due prime edizioni, è stato riconosciuto ufficialmente prima con disposizione presidenziale e poi, nel giugno del 2007, approvato definitivamente dal Comitato Centrale diventando così anch'esso un'attività formativa della Croce Rossa Italiana. Molti Comitati della Croce Rossa Italiana oggi si offrono di ospitare il Corso. 

L'Ufficio Storico Regionale ha favorito la diffusione dell'attività in tutta Italia e così sono stati creati altri Uffici Storici a Trieste, in Calabria, a Genova, in Puglia, a Brescia, a Bergamo, a Firenze, ad Aprilia, a Roma ed in numerose altre città e regioni. Sono stati riscoperti, inoltre, tutti gli archivi storici della CRI: in particolare l'Archivio Storico di Roma è stato finalmente recuperato pienamente e valorizzato. 

Nell'aprile 2006, in riconoscenza di tutto il lavoro svolto, il Presidente della Croce Rossa Italiana, dott. Massimo Barra ed il Consiglio Direttivo Nazionale, all'unanimità, hanno nominato il Prof. Paolo Vanni Delegato Nazionale per la ricerca, l'informazione e l'insegnamento sui temi della Storia della Croce Rossa con la seguente motivazione: "Questa nomina è frutto non solo del suo grande impegno in Croce Rossa ma anche della sua grande competenza sui temi della Croce Rossa".

 
 


 

In ricordo del Prof. Paolo Vanni

Il Prof. Paolo Vanni e il Presidente del Comitato Regionale Francesco Caponi

Il prof. Paolo Vanni si è spento serenamente il 29 ottobre 2018 alle ore 12, 15.
Era nato a Firenze il 23 luglio del 1940.
Era professore emerito di “Chimica e propedeutica biochimica” e direttore dell’Ufficio storico di Croce Rossa da lui fondato nel 2002. 

Personaggio estroso, facile all'entusiasmo nei confronti di ogni attività creativa e umanitaria che la vita gli prospettava, dalle esperienze di ricerca scientifica e culturale alle attività di teatro e sportive, dotato di notevoli capacità organizzative aggreganti, si è dedicato a svariate attività in campi diversi accomunati però da una volontà propedeutica all’insegnamento, al progresso, ai sentimenti di umanità e di collaborazione reciproca.
Professore ordinario di chimica e propedeutica biochimica, presso l’ateneo di Firenze, ha effettuato studi su numerose tecniche di dosaggio di enzimi e proteine, sull’enzimologia biochimica spaziale e soprattutto si è dedicato a ricerche sulla Storia della medicina.

Conta al suo attivo oltre 350 pubblicazioni.
Nell'anno accademico 1972-73 conseguì il premio di operosità scientifica presso la Facoltà di medicina e Chirurgia dell'Università di Firenze. Prima “gast professor” (1974) presso il Laboratorium fur Biochemie del Politecnico di Zurigo e in seguito vincitore di una borsa di studio offerta dallo stesso Politecnico per l'anno accademico 1977-78. In questo periodo, individuò e caratterizzò per la prima volta il carrier della vitamina C.
Vincitore di una borsa Fulbright, fu “visiting professor” presso la Washington State University (Pulman, U.S.) nell'anno accademico 1987-88.
Nell'ottobre-novembre 2001 è stato visiting professor, finanziato dall'Ambasciata canadese e dalla Società Italiana di Biochimica, presso l'Istituto di storia della Medicina, diretto dal prof. E. Shorter, dell'Università di Toronto – Canada, per condurre studi su Henry Dunant e Norman Bethune. Nel 2001, il Vanni aveva già pubblicato per la società editrice Idelson Gnocchi il testo delle “Memorie” di H. Dunant, fondatore della Croce Rossa e primo premio Nobel per la pace (già alla 2°edizione).
Negli anni 1990-93 fu membro onorario dell'Editorial Board della rivista internazionale “Comparative Biochemistry and Physiology”.
Dal 1995 al 2011 ebbe l'incarico dell’insegnamento per la Storia della Medicina del corso di laurea in Medicina e dei diplomi universitari di Firenze, Prato, Empoli e Pistoia. E' stato membro e consigliere del direttivo nazionale della Società Italiana di Storia della Medicina.
E' stato consigliere dell'Associazione Nazionale della Sanità Militare Italiana. Nominato Accademico dell'Accademia dell'Arte Sanitaria di Roma, fu inoltre uno dei cinque membri della Società Filoiatrica Fiorentina.

Entusiasta appassionato della figura di Henry Dunant, organizzò numerose conferenze e seminari sul fondatore della Croce Rossa, sulla storia della Croce Rossa e sulla storia della Sanità militare.
Svolse il ruolo di presidente del 1° Convegno Nazionale di Storia della Sanità Militare, 8-9 novembre 2003 a Firenze, con sezioni di Storia della Croce Rossa. Il congresso ebbe l'Alto Patronato del Presidente di allora Carlo Azeglio Ciampi. Ancora presidente durante il 1° Convegno di “Storia della CRI e della Medicina in Maremma” Grosseto 22-23-24 2004. Sempre presidente, nel corso del Convegno CRI a Sabaudia, 10-12 dicembre 2004, per il 70° anniversario della costituzione del Comitato di Latina. 
Coordinatore ed organizzatore del 44° Congresso Nazionale della Società Italiana di Storia della Medicina, 20-23 ottobre 2005, Solferino, con sezione di Croce Rossa, al quale intervenne l’allora Presidente della CRI, dott. Massimo Barra.
Nell'aprile del 2006, il prof. Vanni fu nominato all'unanimità dal Comitato Centrale della Croce Rossa Italiana di Roma Delegato Nazionale per la Storia della Croce Rossa. Nell'autunno del 2006, il Magnifico Rettore dell'Università di Firenze lo nominò suo delegato per i rapporti con le Forze Armate e con la Croce Rossa Italiana. Fu insignito della medaglia d’argento al merito della C.R.I.
Iniziatore e organizzatore dei corsi di «Storia della Croce Rossa e di Storia della Medicina, vantava nel 2016 già il suo tredicesimo successo. Per le sue attività di Croce Rossa fu di recente insignito del premio Henry Dunant dall’omonimo Istituto ginevrino. 

Queste notizie elencate riguardano solo una parte delle attività svolte e dei riconoscimenti del prof. In breve, a parte la sua attività universitaria, fu soprattutto un pioniere in due campi che amò moltissimo e che, con le sue capacità e amicizie, ampliò e arricchì : il campo della Storia della medicina e lo studio della Storia della Croce Rossa.
La sua eredità è grandissima, un’eredità spirituale, fatta di cultura come testimoniano le sue numerose pubblicazioni, di umanità, di simpatia, serenità e generosità. Fu infatti un maestro, con discrezione, consigliava, aiutava, un organizzatore che chiedeva a ognuno una partecipazione volontaria sempre però ricompensata con un sorriso e un atto di gratitudine o di stima, un uomo buono che ha lasciato in noi, nel nostro gruppo di lavoro un vuoto incolmabile.

 
 


Vite Parallele

Una pubblicazione dell'Ufficio Storico é stata presentata con successo al decimo corso di aggiornamento di Storia della Croce Rossa e di Storia della Medicina dagli stessi autori svizzeri: i professori Roger Durand e François Bugnion.
 "Vite Parallele", il titolo ispirato al testo di Plutarco, parla delle vite dei fondatori della Croce Rossa, Henry Dunant e Gustave Moynier, l'ideatore ed il continuatore dell'opera internazionale; si presenta in forma semplice, ma sobria,  tradotto dal francese da R.Ottaviani e M.G:Baccolo, è a cura di P.Vanni e D.Vanni. 
Edizioni EMMEBI Firenze.

 
 
Da Solferino a Tsoushima

Una delle più recenti pubblicazioni dell'Ufficio Storico é la traduzione del testo "Da Solferino a Tsoushima" di Pierre Boissier, la storia del CICR dalla battaglia di Solferino del 1859 alla battaglia di Tsoushima del 1905.
In copertina una foto del Comitato internazionale risalente al 1902-03.
Il testo è pubblicato da Edizioni TASSINARI Firenze.

 
 

 
La C.R.I. dal Risorgimento alla vigilia della Grande Guerra

Sono stati recentemente pubblicati anche gli ATTI del CONVEGNO "La CRI dal Risorgimento alla vigilia della Grande Guerra".   

Per l'acquisto di una o più pubblicazioni, inviare copia della ricevuta di pagamento a diu@crifirenze.it  con specificata la causale "Acquisto atti del Convegno" tramite:
·       bonifico bancario: IBAN: IT82 O033 59016001 00000079 238
·       C/C Postale: 49519556
Intestato a: Croce Rossa Italiana Comitato Locale di Firenze Lungarno Soderini 11, 50124 Firenze
Costo a copia: 15 euro (comprensivo delle spese postali).

 
 

 
Atti del Convegno
La Sanità Militare e la Croce Rossa Italiana nella Grande Guerra

E' possibile acquistare il volume Atti del Convegno Nazionale di Storia “La Sanità Militare e la CroceRossa Italiana nella Grande Guerra” a cura di Riccardo Romeo Jasinski – Maria Enrica Monaco, Grafiche Ancora – Viareggio (pagine 455 e 89 relazioni).

Il costo è di euro 20 (comprensivo di spese postali).

Il pagamento può essere effettuato  tramite bonifico al Comitato della Croce Rossa Italiana di Firenze alle seguenti coordinate:
IT82O0335901600100000079238 - Banca Prossima
Nella causale specificare "Acquisto Atti Vallombrosa".

Successivamente deve essere inviata una email con i propri dati, comprensiva dell’indirizzo postale e copia del bonifico a: ufficio.storico@crifirenze.it

 
 

 
Un volume della Collana del Prof. Vanni
Un Ricordo di Solferino ed. Tassinari

E' possibile acquistare i volumi della Collana del Prof. Vanni (Quaderni "Henry Dunant")che sono riportati nell'elenco allegato.

Le richieste devono essere indirizzate a: 
Edizioni Tassinari
Via Dei Mille 90, Firenze
50131 Firenze
Tel. 055 570 323
info@edizionitassinari.it
specificando se il richiedente è un volontario della Croce Rossa Italiana.

 
 (3.02 MB)QUADERNI "HENRY DUNANT" (3.02 MB).
 

Chiunque desiderasse avere maggiori informazioni sulla bibliografia di settore e sui testi in commercio può utilizzare la selezione di links effettuata dallo stesso Ufficio Storico e proposta di seguito:


Gruppo Editoriale Franco Angeli.
Chiudi la versione stampabile della pagina e ritorna al sito