Croce Rossa Italiana - Testata per la stampa

Giornata dell’Inclusione Sociale - CRI Sicilia contro ogni forma di discriminazione

Inclusione sociale significa appartenere a qualcosa, sia esso un gruppo di persone o una comunità. Significa sentirsi accolti.

La discriminazione colpisce persone che, per motivi diversi, si sentono fuori dalla società, esclusi.

La Croce Rossa Italiana, in attuazione dei sette Principi e dei suoi obiettivi strategici, promuove il rispetto della dignità umana e della diversità e la riduzione della discriminazione, dell'intolleranza e dell'esclusione sociale.

Nell’ambito delle attività per l’inclusione sociale, la CRI promuove iniziative per rimuovere le cause di discriminazione e l’integrazione delle persone diversamente abili, delle persone anziane, delle persone migranti e delle vittime di violenza.

Le azioni mirano al miglioramento della qualità della vita dei soggetti vulnerabili, partendo proprio dallo sviluppo delle potenzialità dei singoli: “Primo rimedio all’esclusione sociale è favorire la partecipazione, lavorando per il sostegno e lo sviluppo dell'autodeterminazione dei soggetti in condizione di vulnerabilità attraverso percorsi di accompagnamento e facilitazione all'inserimento nei vari contesti del tessuto della comunità locale”, spiega Santa Sicali, Delegato Tecnico Regionale per l’inclusione sociale.

CRI Sicilia da sempre si impegna nel contrasto delle cause di discriminazione sul territorio e, nel tempo, ha sviluppato reti di partnership sul territorio con associazioni e soggetti istituzionali. “Tutti noi siamo chiamati ad attuare azioni per prevenire i fenomeni discriminatori per fattori di età, disabilità, razza, etnia. È necessario percorrere insieme un cammino che porti all'individuazione delle strategie per promuovere azioni di inclusione sociale a favore di quei soggetti che vivono condizioni di esclusione e vulnerabilità”, ha detto Luigi Corsaro, Presidente CRI Sicilia.

In particolare, la collaborazione tra CRI Sicilia e l'Assessorato Regionale della Famiglia, delle Politiche Sociali e del Lavoro ha portato, negli anni scorsi, alla realizzazione del progetto "Rete Regionale Aperta”. Il progetto regionale ha coinvolto enti pubblici e privati per la sensibilizzazione e l’informazione sui temi dell’inclusione sociale, puntando sulla formazione del personale, l’adozione di politiche e procedure corrette, sviluppo di servizi per ridurre le cause di discriminazione sul territorio e scambio di buone prassi.

Sempre negli anni scorsi e in collaborazione con la Regione Sicilia e l’Ufficio Nazionale Antidiscriminazioni Razziali (Unar), CRI Sicilia ha lanciato la campagna di comunicazione online #MollettaRossa contro ogni discriminazione. La molletta da biancheria rossa è diventata simbolo del contrasto a ogni forma di discriminazione e della campagna che ha visto, nel 2015, grande partecipazione sui social network.

Nella giornata per la promozione dell’inclusione sociale, collegati su Facebook e cambia la tua foto profilo con gli adesivi della CRI e… Passaparola!

 
Giornata dell’Inclusione Sociale - CRI Sicilia contro ogni forma di discriminazione
Chiudi la versione stampabile della pagina e ritorna al sito