Croce Rossa Italiana - Testata per la stampa

EducAzione alla Pace

 

Considerando la Pace un processo dinamico, le iniziative di sensibilizzazione hanno come obiettivo l’Azione, intesa come presa di coscienza delle differenze, capacità di accettazione e desiderio di scoperta dell’Altro. 

Il processo di EducAzione alla Pace ha come fine ultimo quello di acquisire valori e conoscenza e sviluppare attitudini, capacità e comportamenti per vivere in armonia con se stessi, con gli altri e con l’ambiente naturale circostante.

Combattere fenomeni come il bullismo, il pregiudizio e la discriminazione tramite attività di  EducAzione alla Pace appare quindi come una priorità. 

La nostra realtà è caratterizzata sempre più da fenomeni discriminatori e di emarginazione, dalla nascita di stereotipi e pregiudizi che portano all'incremento della vulnerabilità. In questa realtà così complessa l’impegno dei Giovani CRI si concentra sulla creazione di una cultura della pace e della nonviolenza.

Per maggiori informazioni scrivere a: sofia.moriconi@cri.it

 

Alcuni dei progetti:

NELSON – Prevenzione al fenomeno del bullismo

L’obiettivo è prevenire il fenomeno del bullismo educando i ragazzi a riconoscerlo e a contrastarlo grazie a comportamenti consapevoli. L’attività viene realizzata prevalentemente in contesti scolastici (scuole secondarie di primo grado).

I Volontari CRI propongono ai ragazzi una serie di attività interattive come la lettura di brani e/o visione di filmati sul tema del bullismo e del cyber-bullismo, al fine di stimolarli a riflessioni e discussioni sul fenomeno.

L’attività rientra nell’ambito dell’Offerta Formativa proposta dal Protocollo 2017/2018 tra CRI e MIUR.

 
 (701.24 KB)Allegato Progetto Nelson (701.24 KB).
 (927 KB)Allegato Progetto Nelson Scuole (927 KB).
 

SIAMO FAVOLOSI

Il Laboratorio è un percorso di EducAzione alla Pace ideato dai giovani per i giovani, che si propone come scopo quello di indicare percorsi possibili verso la lotta al pregiudizio, favorire l’avvento di una società interculturale ed allo stesso tempo giocare con le favole all’ombra dei principi di Croce Rossa; al fine di promuovere una vera cultura di Pace ed un processo attivo di prevenzione della violenza. L’attività è rivolta ai bambini di età compresa tra i 6/11 anni.

L’attività rientra nell’ambito dell’Offerta Formativa proposta dal Protocollo 2017/2018 tra CRI e MIUR.

 

SENZA DIRITTI NON VEDI FUTURO

L’attività viene realizzata prevalentemente in contesti scolastici e si propone di promuovere i Diritti dell’Infanzia e dell’Adolescenza. L’obiettivo è aumentare la consapevolezza degli studenti sui temi trattati, attraverso una metodologia educativa non formale e partecipativa, incentrata principalmente sugli strumenti dell’educazione tra pari, sul dialogo e sull’interazione dei partecipanti, sull’ascolto e la condivisione delle esperienze. Il percorso è rivolto a studenti delle scuole secondarie di primo grado.  

Al termine degli incontri nelle scuole, il progetto prevede un evento conclusivo collettivo (flash mob), che vede la partecipazione di genitori, insegnanti, volontari e studenti.

L’attività rientra nell’ambito dell’Offerta Formativa proposta dal Protocollo 2017/2018 tra CRI e MIUR.

 

SIPARIO APERTO SULLA DISCRIMINAZIONE

Questo workshop riguarda la tematica della discriminazione ed è rivolto agli studenti delle scuole medie inferiori e delle scuole medie superiori.

Gli obiettivi riguardano l’identificazione di episodi di discriminazione e l’acquisizione di conoscenze e capacità per intervenire in caso di episodi di discriminazione. La metodologia di intervento trae ispirazione dal teatro dell’oppresso. La durata dell’attività è di tre ore circa per ogni gruppo/classe.

L’attività rientra nell’ambito dell’Offerta Formativa proposta dal Protocollo 2017/2018 tra CRI e MIUR.

 

YABC - Youth as Agent of Behavioural Change

Questo programma nasce per incentivare i giovani ad assumere un ruolo di leadership nell’influenza positiva delle mentalità, degli atteggiamenti e dei comportamenti nelle loro comunità locali. YABC promuove una cultura di nonviolenza e cittadinanza globale, attraverso una metodologia di peer education e apprendimento non cognitivo. L’azione si sviluppa attraverso piattaforme innovative ed interculturali e l’implementazione di attività di educazione non formale, come teatro, musica, arte, danza e sport. 

Siti di riferimento:
http://www.ifrc.org/en/what-we-do/principles-and-values/youth-as-agents-of-behavioural-change-yabc/
http://www.ifrc.org/PageFiles/53475/FInalYABC-Change%20yourself%20and%20act-EN.PDF

 
 

 
 
Chiudi la versione stampabile della pagina e ritorna al sito