Croce Rossa Italiana - Testata per la stampa

CRI Ascoli Pieceno e l’Unione Italiana Ciechi per: “Msp al buio”

 

Sabato 23 febbraio un gruppo di persone non vedenti dell’Unione Italiana Ciechi ha imparato a praticare le manovre salvavita pediatriche per salvare la vita ai bambini che hanno avuto un’ostruzione delle vie aeree a causa a un oggetto o un alimento. L’iniziativa “MSP al buio” è stata realizzata dalla Croce Rossa di Ascoli con il prezioso contributo dei volontari ed istruttori in simbiosi con Unione Italiana dei ciechi e degli ipovedenti. Durante la lezione teorico - pratica sul tema MSP, alcune manovre sono state modificate: oltre alla chiamata del paziente, ad esempio, è stato insegnato come capire se il bambino è in una condizione di soffocamento.

“La CRI di Ascoli – dice Cristiana Biancucci, Presidente del Comitato - rimane a disposizione della sezione dell’HICI e di tutti coloro che sono interessati a questo tipo di esperienza per l’organizzazione di altri momenti formativi, perché la  diffusione delle Manovre di disostruzione pediatriche è un progetto di educazione sanitaria che si rivolge alle insegnanti di asili nido e scuole elementari, alle mamme ed ai papà, ai nonni e alle baby sitter e a tutti coloro che quotidianamente si rapportano con dei bambini. L’ostruzione delle vie aeree in età pediatrica è un evento abbastanza frequente e il rapido riconoscimento e trattamento può prevenire conseguenze gravi, anche fatali”. La Croce Rossa Italiana è impegnata nella diffusione della conoscenza di queste semplici manovre salvavita, al fine di ridurre le gravi conseguenze dell’ostruzione delle vie aeree.

 
Chiudi la versione stampabile della pagina e ritorna al sito