Croce Rossa Italiana - Testata per la stampa

Cri Padova, farmaci usati recuperati e donati ai cittadini

 
 

Farmaci e prodotti da banco validi che anziché finire nell’immondizia vengono recuperati e, nella massima sicurezza, donati ai cittadini che ne hanno necessità. Questo il nuovo servizio attivato dal Comitato di Padova della Croce Rossa Italiana, presieduto da Giampietro Rupolo e con direttore sanitario Maria Laura Chiozza.

Il servizio comincerà martedì 14 maggio 2019. Per ora si svolgerà ogni martedì dalle ore 15 alle 18, nella sede del Comitato in via della Croce Rossa 130 dove si trovano anche gli ambulatori medici. A breve sarà ampliata l’apertura al pubblico. 

Il nuovo servizio è reso possibile dall’accordo siglato tra L’AUlss 6 Euganea e il Servizio Banco del Farmaco Fondazione Onlus, per il recupero dei farmaci. In base a questo si è inserita l’organizzazione del Comitato di Padova attraverso i volontari e le infermiere  volontarie con l’importante collaborazione dei farmacisti.

Quattro le farmacie aderenti, dove i cittadini potranno donare i farmaci e i prodotti da banco.
Nel dettaglio:



Che farmaci e prodotti da banco si possono donare attraverso le quattro farmacie?

La validità dei prodotti non deve essere inferiore agli 8 mesi. I prodotti devono essere all’interno delle scatole senza scritte a penna. I farmaci e prodotti da banco devono essere ben conservati. 

I farmacisti faranno un primo controllo su quanto portato. Periodicamente la Croce rossa recupererà farmaci e prodotti dai raccoglitori sigillati. Effettuerà un secondo specifico controllo e la registrazione digitale di tutti i dati dei prodotti (lotto di produzione, data di scadenza, quantità ed altri) inseriti in un data base condiviso con il banco del Farmaco. Questo permetterà di poter distribuire eventuali eccedenze, a chi ne abbia immediata necessità. Ci sarà poi una speciale etichettatura che evidenzierà che farmaci e prodotti provengono da  donazione e sono distribuiti dalla Croce Rossa italiana. Una ulteriore garanzia per evitare diverse distribuzioni.

I cittadini che ne hanno necessità potranno quindi recarsi allo sportello e ricevere i farmaci e i prodotti. Ovviamente sarà necessaria la prescrizione medica se prevista dalla legge. Tutto avviene in modo assolutamente gratuito.

 
Chiudi la versione stampabile della pagina e ritorna al sito