Croce Rossa Italiana - Testata per la stampa

CRI Basilicata l’Unione Italiana Ciechi insieme per imparare a praticare le manovre salvavita.

 

Tutti possono salvare una vita e la diffusione delle corrette pratiche può significare la differenza tra la vita e la morte. Lo sa bene anche l’Unione Italiana Ciechi che ha chiesto alla Croce Rossa Italiana, Comitato Regionale Basilicata una lezione informativa per i propri associati. L’incontro ha avuto un forte impatto e ha portato alla creazione di un vero e proprio corso che si è svolto presso la sede del U.I.C. Basilicata e al quale hanno partecipato 8 persone tra non vedenti e ipovedenti. 

“La didattica nelle isole di addestramento - ha spiegato Luigi Cirulli, referente nazionale Manovre Salvavita - è stata modificata per andare incontro alla particolarità dei partecipanti, che hanno appreso in modo chiaro e preciso le manovre salvavita pediatriche. Un grande lavoro di Vito, Roberto, Raffaella e Anna, gli istruttori CRI impegnati, che ha portato ottimi risultati”.

Il corso si è concluso con grande entusiasmo e soddisfazione da parte di tutti. “E’ una grande soddisfazione per la Croce Rossa - ha detti Cirulli -  quando c’è questo tipo di partecipazione”!

 
 
Chiudi la versione stampabile della pagina e ritorna al sito