Croce Rossa Italiana - Testata per la stampa

La CRI in Bielorussia

 

Dal sociale alla sicurezza nei grandi eventi

 
EXCO 2019,  Rocca: “La localizzazione è fondamentale per la cooperazione internazionale”
 

Dai corsi per promuovere stili di vita sani a quelli per la prevenzione della diffusione di malattie sessualmente trasmesse, fino alla diffusione della clownerie come pratica di supporto psico-sociale e la distribuzione di beni di prima necessità tra le fasce più indigenti della regione di Minsk. Tra quelle già avviate e quelle di prossima partenza sono tante ed eterogenee le attività di cooperazione internazionale della Croce Rossa Italiana in Bielorussia, realizzate in collaborazione con la Società Nazionale locale. 

Un sodalizio che ha vissuto un momento chiave con la partecipazione della CRI al “VIII International Disaster Response School”, organizzato recentemente dalla Croce Rossa Bielorussa per migliorare le competenze di volontari e operatori nella gestione di eventi pubblici di massa e nella risposta alle emergenze. Durante il corso un team di volontari esperti della CRI ha dato vita a sessioni di training ad hoc su primo soccorso e gestione di grandi eventi per lo staff bielorusso e delle altre società nazionali di Croce Rossa presenti.

Una formazione fondamentale in vista dei prossimi Giochi Europei, organizzati dal Comitato Olimpico Europeo dal 21-30 giugno 2019 a Minsk, per cui è atteso l’arrivo di circa 40.000 tifosi da tutto il continente e in cui la Croce Rossa Bielorussa sarà chiamata a garantire il servizio di primo soccorso e la partecipazione al tavolo di coordinamento per la sicurezza e l’emergenza.

 
EXCO 2019,  Rocca: “La localizzazione è fondamentale per la cooperazione internazionale”
Chiudi la versione stampabile della pagina e ritorna al sito