Croce Rossa Italiana - Testata per la stampa

CRI Sicilia, a Caltanissetta le gare di primo soccorso

 
 

E’ giunta alla ​XII edizione il Memorial "Marcello Giuffrida" la competizione aperta a tutti i comitati CRI della Sicilia che vede i Volontari siciliani confrontarsi in simulazioni di primo soccorso​. Quest'anno le ​Gare
regionali di Primo Soccorso si sono tenute il 6 luglio 2019 a Caltanissetta​.

Il Memorial “Marcello Giuffrida” è una competizione di Soccorso che si articola in numerose simulazioni di incidenti definite ​“Stazioni di Prova” alternate da “Stazioni di Sosta”, numerate in modo progressivo secondo un percorso prestabilito. Ogni “Stazione di Prova” prevede una situazione statica o sceneggiata, simulante un incidente stradale, sportivo, sul lavoro, domestico, di svago, con almeno 2 infortunati, oltre ad eventuali prove connesse ad altri obiettivi strategici di intervento.

Nel percorso gare è stato allestito anche uno scenario per divulgare ai Volontari e alla popolazione la campagna "Health care in danger", voluta dal Movimento Internazionale di Croce Rossa e Mezzaluna Rossa che affronta il problema della ​violenza contro i volontari, i pazienti e gli operatori sanitari ​in ogni tipo di situazione, in Italia declinata in ​“Non sono un bersaglio”. La squadra vincente la competizione del 2019 parteciperà alla ​Gara Nazionale di Primo Soccorso 2019 ​in rappresentanza del Comitato Regionale CRI Sicilia che si svolgerà in Veneto,​ a Vicenza, dal 13 al 15 settembre​ prossimo. Il Memorial, giunto alla dodicesima edizione, è stato come sempre occasione per ricordare ​Marcello Giuffrida, simbolo del volontariato siciliano in CR​I e figura di spicco nel panorama internazionale delle organizzazioni per il suo contributo ​nell'innovazione dei sistemi e delle tecniche di primo soccorso​ e protezione civile. Le squadre dei partecipanti ​sono arrivate da tutta la Sicilia​: 9 squadre provenienti dai Comitati CRI di Acireale, Alcamo, Avola, Caltanissetta, Campofelice, Catania, Francofonte, Mascalucia, Nicosia. Caltanissetta, quale Comitato ospitante, ha partecipato fuori concorso.

Nella giornata di ​sabato 6 luglio ​si è svolto il ​VI Meeting Regionale Giovani CRI​. Il Meeting dei Giovani di Croce Rossa Italiana è una competizione nonché un momento formativo e di aggregazione​ che coinvolge i
Giovani CRI di tutto il territorio regionale. Si articola in delle prove inerenti le attività rivolte alla Gioventù e l’operato dei Giovani all'interno degli ​Obiettivi Strategici 2030 di Croce Rossa Italiana​, abbracciando sia le
conoscenze teoriche che le soft skills che caratterizzano la gioventù. Ogni squadra ha messo in gioco le proprie competenze nelle tematiche delle varie aree di intervento e le proprie capacità e attitudini all'utilizzo delle metodologie dei Giovani CRI. Grande attenzione per le ​nuove tecnologie e i social con una challenge online per il ​premio comunicazione che ha visto sfidarsi a colpi di like le varie squadre. L'evento CRI siciliano è stato un momento di competizione, formazione e aggregazione tra i volontari partecipanti. Il Meeting Regionale dei Giovani CRI e le gare di primo soccorso mirano a stimolare la più ampia ​partecipazione dei giovani​, dando loro modo di mettersi in gioco, sviluppare le loro potenzialità ed essere agenti di cambiamento all'interno delle loro comunità.

Al Meeting Regionale dei Giovani CRI hanno preso parte volontari provenienti da tutta la regione. 12 i Comitati CRI partecipanti, Acicatena, Acireale, Avola, Caltanissetta, Francofonte, Mascalucia, Messina, Noto, Palermo, Roccalumera e Scordia. Nello specifico, le squadre si sono confrontate sui risultati raggiunti, affrontando le problematiche legate alle ​dipendenze​, ai ​cambiamenti climatici​, alla disoccupazione giovanile​, agli ​stili di vita sani​, al ​Diritto Internazionale Umanitario e al fenomeno delle ​migrazioni​. Dopo l'esperienza al Meeting Nazionale dello scorso anno, anche in Sicilia la CRI ha fatto rete anche per il ​net cafè, ​momento di ​rete e condivisione ​di idee fra associazioni che operano nel territorio. Sono stati presenti ​AIDO - Associaizone Italiana Donazione Organi, ​Emergency​, ​AISM Associazione Italiana Sclerosi Multipla, ​VIP - Viviamo in Positivo, ​AVIS - Associazione Volontari Italiani Sangue e​ ADMO​ - Associazione Donatori Midollo Osseo.

Sono stati ​oltre 400 ​i volontari ​siciliani impegnati nelle varie attività del week end tra cui 45 giudici, 15 truccatori, 40 simulatori, 6 per la direzione gara, 5 logisti. La giornata del 6 luglio è stata accessibile ​ a tutti i cittadini ​che hanno voluto assistere alla gara, per CRI Sicilia è stato un’importante occasione di contatto con le persone del luogo come momento formativo e informativo. Per chi ancora non conosce la CRI, assistere
alle Gare di Primo Soccorso e alle competizioni tra i Giovani CRI è stata un'opportunità per ​vedere direttamente sul campo il comportamento dei volontari in caso di emergenza​. "​Il confronto e la crescita attraverso la sana competizione e il gioco permette ai volontari di vivere una grande opportunità. Il Comitato Regionale della CRI Sicilia si è impegnato come ogni anno per garantire la riuscita di questo grande evento che, oltre ad essere un momento formativo importante per noi Volontari e per la popolazione locale, è stata anche un'occasione per vivere insieme una giornata di festa all'insegna dei Principi della Croce Rossa", afferma​ Luigi Corsaro, Presidente CRI Sicilia​.

Chiudi la versione stampabile della pagina e ritorna al sito