Croce Rossa Italiana - Testata per la stampa

Consegnato un defibrillatore al circolo anziani del Sestiere di Porta Tufilla

 
 

Grazie al progetto “Dolce Soccorso CRIMINO”, l’iniziativa di cardioprotezione siglata dalla Croce Rossa Italiana in collaborazione con Majani, storico marchio bolognese del cioccolato, presso il circolo anziani del Sestiere di Porta Tufilla è avvenuta la cerimonia di consegna di un defibrillatore.  L’iniziativa di cardioprotezione è stata ben accolta dalla CRI di Ascoli ed ha visto l'impegno attivo dei volontari per raccogliere fondi. La consegna del defibrillatore collocato in una apposita teca allarmata è avvenuta con il caposestiere Alessandro  Petrelli, le Infermiere Volontarie della CRI,  Luigina Mazzanti ed Anna Maria Silvestri insieme a diversi utenti del circolo del centro ricreativo di Porta Tufilla.  "Per noi della Croce Rossa di Ascoli – ha detto la Presidente Biancucci – questa consegna  è  un’azione sociale importante a cui spero possano seguire altre iniziative di solidarietà per garantire una copertura capillare della città e per salvaguardare la salute dei cittadini ascolani. Altra nota di merito sta nel fatto che solo due Comitati in tutta la regione Marche hanno ricevuto il defibrillatore: Ascoli Piceno e Cagli”.  "Il circolo degli anziani di Porta Tufilla è stato scelto - ha detto l’Ispettrice delle Infermiere Volontarie della CRI,  Luigina Mazzanti - poiché a cadenza mensile  da anni, portiamo avanti un progetto di prevenzione con misurazione della pressione arteriosa e della glicemia. La domenica è un appuntamento fisso che oltre alla verifica dello stato di salute è anche un momento di socializzazione”. “La Croce Rossa di Ascoli – ha aggiunto la Presidente Cristiana Biancucci -  grazie all’impegno della volontari  e grazie al prezioso contributo dell’azienda Majani e del Comitato Nazionale CRI, consegna alla città il secondo defibrillatore. Già  lo scorso 8 dicembre abbiamo donato alla collettività un DAE posto nel cuore della città per un tempestivo soccorso in caso di arresto cardiaco, prima dell'arrivo dell'ambulanza. Un ottimo lavoro di squadra  che denota quanto siano importanti passione e dedizione in tutte le attività che i volontari portano avanti con un grande cuore”.   

 
 
Chiudi la versione stampabile della pagina e ritorna al sito