Croce Rossa Italiana - Testata per la stampa

Abruzzo, per il WAD 2019, più di dieci le iniziative realizzate e promosse dai Giovani CRI

 
 

Si è aperto tre giorni prima il World AIDS day per i giovani della Croce Rossa Italiana abruzzese , il 28 novembre con un’iniziativa a presso l’Università di L’Aquila per poi approdare il 30 novembre con stand informativi  a Penne.  Il 1° dicembre l’unità di raccolta sangue (UDR)  del Comitato regionale Abruzzo, struttura sanitaria fissa, ha accolto i tanti ragazzi venuti ad informarsi sui rischi e sulla tematica della prevenzione.  In settimana, poi,  il Comitato di Roseto ha organizzato un’attività presso il centro commerciale ”Universo” di Silvi, in contemporanea dell’attività dei volontari chietini presso l’Università di Chieti mentre domenica 8 il Comitato di Avezzano era al centro commerciale “dei Marsi” in città.

“Oggi il virus dell’HIV non uccide più quelli che scoprono di essere infetti senza avere sintomi, perché la medicina ha fatto passi da gigante. Per fare la diagnosi basta sottoporsi ad un prelievo di sangue presso un centro sanitario; oltre la metà delle persone che  scoprono di essere infette lo fanno in occasione di una grave infezione, cioè troppo tardi. Le nostre attività sono progettate e realizzate per informare e quindi abbattere la disinformazione e di conseguenza la diffusione delle malattie a trasmissione sessuale.” Così commenta il Rappresentante regionale della dei Giovani, Esposito, aggiungendo “negli ultimi anni, con il prezioso coordinamento e supporto del Comitato nazionale, la revisione delle attività è stata un passo fondamentale per ammodernare le iniziative proposte. Ogni anno affermiamo, con fermezza, che NON ESISTONO CATEGORIE A RISCHIO, MA SOLO COMPORTAMENTI A RISCHIO!”

Il 21 dicembre i giovani del Comitato di Giulianova saranno al Liceo scientifico “Marie Curie” con i tanti studenti e, come per tutte le altre iniziative su territorio nazionale, con il materiale della campagna “Ama bene ama sano” brandizzato Akuel, sponsor ufficiale CRI anche per quest’anno. 

 
 
Chiudi la versione stampabile della pagina e ritorna al sito