Croce Rossa Italiana - Testata per la stampa

La CRI non si ferma: consegnate oggi 4 Jeep da destinare alle regioni del sisma centro Italia

 
 

Anche durante questa emergenza sanitaria, le attività della Croce Rossa Italiana legate ai territori del sisma Centro Italia, in assistenza alla popolazione e ai Comitati CRI dell’area, proseguono regolarmente. Seppur con qualche riadattamento dovuto alle norme di sicurezza contro il Coronavirus, i programmi e i progetti avviati sono tutt’ora in corso. In particolare, prosegue l’assistenza alla popolazione con il progetto ‘Sentieri di Prossimità’ che, insieme a Poste Italiane, vede i team di supporto psicosociale fornire consulenze telefoniche per il sostegno psicologico dei cittadini che presentino necessità specifiche.

Questa mattina, inoltre, presso il Centro Operativo Nazionale Emergenze di Roma, sono state consegnate 4 Jeep Renegade da destinare alla CRI Abruzzo, CRI Marche e CRI Umbria. I mezzi, acquistati grazie ai fondi del sisma, saranno a breve consegnati ai volontari impegnati in queste regioni e andranno ad integrare la flotta in supporto all'intensa attività quotidiana in questo particolare momento di emergenza. Sono infatti aumentati i servizi sociali che li vedono in prima linea nella consegna della spesa e dei farmaci alle persone più fragili che necessitano, ora più che mai, di assistenza.

La Croce Rossa Italiana, fin dall’inizio dell’epidemia da Coronavirus ha intrapreso diverse azioni per garantire soccorso, supporto logistico, sanitario, psicologico e il trasporto in sicurezza dei casi che richiedono ospedalizzazione o assistenza domiciliare. In questo modo i Comitati territoriali potranno contare su un ulteriore valido e pratico supporto alle attività quotidiane a fianco di chi ha bisogno.

 
Chiudi la versione stampabile della pagina e ritorna al sito