Croce Rossa Italiana - Testata per la stampa

Il ruolo strategico di CRI nei convegni internazionali. L'intervento al webinar organizzato da EHFCN

La testimonianza dell'esperienza della Lombardia nella gestione delle emergenze raccontata ai tavoli internazionali sulla sanità

Il ruolo strategico di CRI nei convegni internazionali. L'intervento al webinar organizzato da EHFCN


Il 19 Febbraio 2021 si è svolto il webinar “Integrity and resilience of the health systems following the covid-19 pandemic”, organizzato da EHFCN (European Healthcare Fraud and Corruption Network) con il contributo della Croce Rossa Italiana, della Scuola Universitaria Superiore Sant’Anna di Pisa, di ISPE Sanità e di IGAS-PORTUGAL (General Inspectorate of Health). La EHFCN è una rete di organizzazioni sanitarie pubbliche e private di molti Paesi membri dell’Unione Europea. impegnata nella lotta alla frode ed alla corruzione nella Sanità.

La diffusione globale della pandemia di SARS Cov-2 ha generato nuove fragilità nei sistemi sanitari nazionali. In passato, l’OCSE (Organizzazione per la cooperazione e lo sviluppo economico) aveva già lanciato l’allarme sugli sprechi, le inefficienze e la corruzione nei sistemi sanitari. Un costo stimato attorno al quinto delle risorse. Nel corso della pandemia vi è stato un incremento dei costi da attività illecite in molti paesi Europei, in particolare nell'ambito delle pubbliche forniture di DPI (dispositivi di protezione individuale).

Il webinar ha trattato il tema dell'Integrità e della resilienza dei Sistemi Sanitari post covid-19, a partire da uno studio curato da un gruppo di esperti nominati dalla Commissione Europea. 

“È stata tracciata la strada per una meta ambiziosa – spiega Laura Roberta Ferrario, curatrice dell’evento, Expert on Corruption di ISPE sanità e volontaria del Comitato CRI Lombardia - ossia di incrementare nelle organizzazioni sanitarie la cultura della creazione e dello sviluppo dei programmi di integrità. È stato anche spiegato come farlo, con particolare riferimento agli appalti pubblici e al relativo trattamento dei dati”.

Lorenzo Massucchielli (Emergency Manager e coordinatore dell'Unità di Crisi della CRI in Regione Lombardia) ha illustrato l’esperienza maturata sul campo dalla CRI: “abbiamo presentato un progetto molto innovativo, realizzato durante la pandemia del Covid-19, riguardante la raccolta, l’elaborazione dei dati. Abbiamo dimostrato che è possibile controllare il quadro di integrità degli operatori sanitari”.

I temi e le esperienze illustrate nel webinar hanno suscitato interesse tra gli operatori del settore e richiesto una replica nel prossimo mese di aprile.

Chiudi la versione stampabile della pagina e ritorna al sito