Croce Rossa Italiana - Testata per la stampa

Diritto Internazionale Umanitario

Emblema Diritto Internazionale Umanitario

Il Diritto Internazionale Umanitario (D.I.U.) costituisce una parte molto importante del diritto internazionale pubblico. Esso include le regole che, in tempo di conflitto armato, proteggono coloro che non prendono, o non prendono più parte, alle ostilità; inoltre pone limiti all'impiego di mezzi e metodi di combattimento nella guerra. E' costituito dall'insieme dei trattati internazionali che sono specificamente tesi a risolvere le questioni di carattere umanitario direttamente causate da conflitti armati internazionali ed interni ai singoli stati. Per motivi umanitari, queste regole limitano il diritto delle parti in conflitto nella scelta dei mezzi o metodi di combattimento e proteggono le persone ed i beni coinvolti, o che rischiano di restare coinvolti nel conflitto.

 
 

Queste regole sono contenute nelle quattro Convenzioni di Ginevra  del 1949 e nei due Protocolli Aggiuntivi del 1977, ma hanno origini molto antiche, risalenti nel loro primissimo stadio al giurista e diplomatico Grozio (De Jure Belli ac Pacis) e in seguito a filosofi come Rousseau (XVIII sec.). Ma il vero precursore del D.I.U. contemporaneo è a tutti gli effetti Henry Dunant, il fondatore della Croce Rossa.

 
Un dipinto raffigurante la battaglia di Solferino

Ecco un brano tratto da un colloquio tra Dunant  ed il generale Dufour durante la Conferenza Diplomatica del 1864, che diede vita alla Croce Rossa Internazionale attraverso l'adozione della I° Convenzione di Ginevra.Dunant: "In occasioni straordinarie, come ad esempio quelle in cui si riuniscono (...) i principali esponenti dell'arte militare, appartenenti a nazionalità diverse, non sarebbe augurabile che essi approfittassero di questi incontri per formulare qualche principio internazionale, dal carattere inviolabile e sancito da una convenzione che, una volta accettato e ratificato, servisse da fondamento per le Società di soccorso ai feriti nei vari paesi d'Europa?". Dufour (riferendosi al libro "Souvenir de Solferino" scritto da Dunant dopo aver assisitito e prestato soccorso alle vittime della battaglia di Solferino): "E' necessario vedere attraverso esempi vividi come quelli che avete raccontato quante lacrime e tormenti costa la gloria dei campi di battaglia." (Fonte: Diritto Internazionale Umanitario- CICR n.d.r.)

 
 

La Croce Rossa, su mandato della comunità internazionale, è promotrice e custode  del Diritto Internazionale Umanitario. E' suo compito diffondere il D.I.U. al suo interno, tra i suoi volontari, ed all'esterno, presso la popolazione civile ed i militari, e verificarne l'applicazione durante i conflitti armati.Il Comitato Provinciale di Pavia svolge questa attività avvalendosi di uno staff di Istruttori D.I.U. appartenenti a vari Comitati Locali della provincia. Tutti loro hanno frequentato un corso di specializzazione che viene organizzato con cadenza annuale dal Comitato Centrale della Croce Rossa Italiana. L'attività di diffusione del D.I.U.  viene svolta ordinariamente nei Comitati Locali durante i corsi di formazione dei volontari C.R.I., che prevedono alcune lezioni specificamente dedicate a questo argomento. Inoltre, nel 2006 si è svolto presso il Collegio Universitario S. Caterina da Siena di Pavia il I° corso Provinciale di D.I.U. della durata di due giorni, che ha visto la partecipazione di circa 80 partecipanti appartenenti alle componenti C.R.I. dei Volontari del Soccorso, dei Pionieri, delle Infermiere Volontarie e del Corpo Militare. Le lezioni sono state tenute da Istruttori D.I.U. provenienti da vari Comitati C.R.I. della Lombardia e dal Comitato Centrale C.R.I. Vengono svolte lezioni di diffusione del D.I.U. anche presso vari istituti scolastici superiori di Pavia, come il Liceo Scientifico Copernico, l'Istituto Volta, il Liceo classico Foscolo. In queste lezioni vengono illustrati ai ragazzi i principi fondamentali della Croce Rossa e le regole fondamentali del Diritto Internazionale Umanitario, attraverso la proiezione di filmati ed audiovisivi e lo sviluppo di dibattiti in modo da stimolare la sensibilità dei giovani nei confronti delle vittime civili e dei feriti in guerra.

Referente Regionale per le attività di diffusione del D.I.U.: Avv. Angela Boccia
E-mail: angela.boccia@cricampania.it

Chiudi la versione stampabile della pagina e ritorna al sito