Croce Rossa Italiana - Testata per la stampa

La C.R.I. soccorre 40 persone al concerto di Napoli MTV

Operatori C.R.I. al concerto di Napoli MTV

Terminato il megaevento concertistico organizzato a Napoli da MTV e culminato nella esibizione canora di sabato 18 settembre in Piazza Plebiscito a Napoli, il bilancio tratto dalla Croce Rossa è stato semplicemente eccezionale.

Per consentire lo svolgimento della kermesse nelle condizioni di maggiore sicurezza possibile la Croce Rossa ha spiegato un apparato sanitario impressionate: tre ambulanze in tre degli angoli della sterminata piazza napoletana, due PMA (con due specialisti medici della Croce Rossa) a cui facevano capo le dieci squadre appiedate e una cinquantina di volontari fra Volontari del Soccorso (dei gruppi di Napoli, S.Giorgio, S. Sebastiano, Pozzuoli), Pionieri (Napoli) e Infermiere Volontarie.

In una piazza stracolma (stimate in 50mila le presenze) grazie anche all'intervento di cantanti e band più in voga al momento come i: Broken Heart College, Dari, Due di Picche, Finley, Gabin, Giuliano Palma & The Bluebeaters, K'Naan, Lost, Mads Langer, Marco Mengoni, Maroon 5, N.E.R.D., Professor Green, Sonohra e Stromae l'apporto della CRI è stato determinante, e i numeri ne sono una conferma: circa 40 gli interventi effettuati nella maggior parte dei casi si è trattati di crisi di panico e lipotimie. In 4 circostanze però si è reso necessario l'ospedalizzazione dei soggetti, in particolare: un uomo avvertiva forti dolori al petto, una ragazza è giunta in uno dei due PMA semicosciente forse per abuso di alcol, un'altra ragazza con una copiosa epistassi ed infine un ricovero al Santobono per una bambina con una crisi respiratoria.

Intorno alle due della notte è cominciata la smobilitazione, mentre l'ultima ambulanza della CRI a lasciare il posto  l'ha fatto alle nove del mattino seguente.

 
 

 

 
 
Chiudi la versione stampabile della pagina e ritorna al sito