testata per la stampa della pagina

Comitato Regionale Sicilia

Sociale

L'IPPOTERAPIA

L'ippoterapia, propriamente detta, costituisce l'approccio iniziale al cavallo e al suo ambiente, si svolge quindi prima a terra e successivamente sull'animale accompagnato da un istruttore, ed è caratterizzata dall'insieme delle tecniche mediche utilizzate per migliorare lo stato psico-fisico di soggetti con sindrome di down, paralisi celebrale infantile, autismo o che hanno subito traumi correlati ad incidenti stradali.

I miglioramenti visibili sono di natura funzionale, psichica e motoria, grazie all'attento uso dei numerosi stimoli che si realizzano nel corso della interazione tra il soggetto e il cavallo, permettendo di stabilire contatti fisici e di essere gratificati sia dall'offrire cure, carezze e massaggi, sia dal ricevere come risposta manifestazioni di gratificazione da parte dell'animale.

Lo scopo del servizio è quello di eliminare le discriminazioni e favorire invece l'inclusione sociale, il recupero e il rinforzo delle proprie competenze e risorse.

 

Alcamo

Dal 2004 ad oggi la C.R.I. di Alcamo, tramite una convenzione con l'associazione "I Girasoli Onlus", svolge il servizio di ippoterapia per il periodo che va da Marzo fino a Ottobre con cadenza bisettimanale dalle 15:00 alle 19:00, presso il maneggio "House Country Western" di Balestrate.
Durante il percorso della terapia il compito dei volontari, precedentemente formati, è di condurre il cavallo, applicare le tecniche di assistenza al disabile nonché di primo soccorso qualora sia necessario.

Catania

Da giugno 2013 si svolge a Catania il servizio di "Ippoterapia e attività laboratoriali", un progetto che mira a creare sul territorio un servizio di supporto integrato al soggetto portatore di handicap (psichico o fisico) e alla famiglia a basso costo che possa consentire il miglioramento della qualità della vita dell'intero nucleo familiare. Il progetto è basato su un'attività col cavallo svolta da volontari CRI qualificati (operatori di Equitazione per Diversamente Abili, EDA), affiancata da tante altre attività laboratoriali e attività formative. I bambini con disabilità sono costantemente affiancati dai volontari CRI che li accompagnano tra le varie attività che si svolgono durante l'intera mattinata di ogni sabato. Il processo di attività col cavallo si svolge gradualmente, portando il soggetto disabile a prendere pian piano confidenza con l'ambiente e l'animale fino a salire in sella e svolgere vari esercizi sotto la guida dei volontari CRI operatori EDA. Il tutto si svolge in un clima di gioco e amicizia, coinvolgendo anche i fratelli dei bambini e ragazzi disabili, parte integrante del progetto, che porta i bambini a sentirsi parte integrante del gruppo. Anche i genitori hanno il loro spazio, venendo coinvolti in attività psicoterapeutiche svolte da volontari CRI professionisti nel settore o in attività formative/dimostrative tipiche di Croce Rossa.
Per ulteriori informazione acavalloconlacri@cricatania.it

Copyright © 2017 All Rights Reserved - Associazione della Croce Rossa Italiana - Via Toscana, 12 - 00187 Roma - Tel. 065510- P.I. e C.F. 13669721006
Codice Univoco Fatturazione Elettronica A4707H7